Amorequattrozampe

La malattia Navicolare nel cavallo

venerdì, 21 ottobre 2016

navicolite-4

La malattia navicolare o Navicolite del cavallo è una malattia cronica degli arti anteriori associata a dolore che origina dal sesamoide distale (osso navicolare). Di rilievo comune in associazione alle lesioni dell’osso sono fibrillazioni della faccia dorsale del tendine FPD, con o senza aderenze osso-tendine. A differenza della Laminite non è caratterizzata da sintomatologia sistemica ed il decorso è generalmente subacuto o cronico. Vi possono essere anche lesioni (alterazioni) di altri componenti del Complesso o Apparato navicolare come:

  • Legamenti sesamoidei collaterali (sospensore) 
  • Legamento sesamoideo distale impari
  • Borsa navicolare
  • Legamento anulare distale (aponeurosi di rinforzo dell’aponeurosi palmare)

E’ caratterizzata da alterazioni a carattere prevalentemente degenerativo anche se non mancano aspetti di flogosi. Colpisce praticamente tutte le razze e attitudini anche se è tipica del cavallo da sella (concorso, completo, dressage, caccia ecc.). Molto colpiti sono anche i cavalli che praticano monta western. Non c’è prevalenza di sesso. Tipicamente colpisce i cavalli di età avanzata, anche se può essere diagnosticata in cavalli giovani. Tra i meno colpiti i PSA, i cavalli finlandesi e i frisoni.

Bisogna considerare che nonostante l’osso navicolare sia piccolo, riceve delle sollecitazioni meccaniche non di poco conto, sopratutto durante il salto. Inoltre si può immaginare il navicolare stesso come compreso in una sorta di schiaccia noci tra la porzione terminale del flessore profondo da una parte e la falange distale dall’altra. E’ molto frequente in soggetti con appiombi difettosi. Il decorso è cronico ma l’esordio può essere insidioso e lento oppure improvviso e apparentemente legato a un trauma. E’ più frequente in conformazioni particolari (corto e dritto) (lungo e obliquo) ma è comunque più frequente in piedi non bilanciati.


.
1 di 3
.
Commenti