Amorequattrozampe

L’Asma nel cane: sintomi, cause e rimedi

martedì, 3 gennaio 2017

DEFINIZIONE DI MALATTIA:

L’asma nel cane è una patologia abbastanza conosciuta e rappresenta una delle difficoltà respiratorie più ricorrenti nel cane. E’ caratterizzata da attacchi ricorrenti di respiro sibilante, mancanza di respiro e difficoltà di respirazione in generale. L’ostacolo si crea quando l’aria che entra incontra l’aria che esce dai bronchi. Molto spesso però l’asma può essere di natura allergica dovuta a qualcosa che il nostro cane ha inalato e che gli causa costrizione delle vie aeree. Se l’asma si cronicizza il cane sarà costretto a respirare dalla bocca e ciò lo condurrà a ipossiemia e soffocamento.

SINTOMI:

Uno dei sintomi classici che dà il campanello d’allarme è il respiro sibilante, conosciuto anche come fischio d’asma.

Altri segni comuni sono:

  • Distress respiratorio (difficoltà di respirazione, mancanza di respiro, respiro sibilante, dispnea)
  • Respirazione a bocca aperta
  • Tosse secca
  • Mucose pallide (gengive bluastre)
  • Letargia
  • Intolleranza all’esercizio
  • Mancanza di appetito
  • Perdita di peso

LE CAUSE:

Tra le cause più diffuse che provocano l’asma nel cane troviamo: intolleranze agli alimenti, celiachia, reazione allergia ai vaccini, allergie ai farmaci, parassiti presenti nell’intestino o all’esterno, uso di antiparassitari creati con additivi chimici come il pet food e malattie virali croniche.

Inoltre l’attacco d’asma a volte può avvenire in seguito ad uno stato di ansia e stress oppure come seguito di un trauma. Altre malattie come la bronchite, l’enfisema e l’insufficienza cardiaca possono avere come sintomo l’asma.

I test che il veterinario effettuerà sono molteplici e diversi.  Inizialmente eseguirà un esame fisico, tra cui un’attenta auscultazione dei polmoni del cane con uno stetoscopio, e probabilmente effettuerà delle radiografie al torace. I risultati delle lastre al torace possono mostrare segni di infiammazione ai polmoni, infezioni o cicatrizzazioni del tessuto polmonare. Molto importante è anche eseguire le procedure di sverminazione da parassiti interni, test filariosi-cardiopolmonare e un ecografia per valutare il cuore.

TERAPIE:

I cani con asma dovrebbero iniziare una terapia d’urto abbastanza importante così da attenuare gli attacchi respiratori e ridurre l’infiammazione. Il protocollo di trattamento più comune è la somministrazione di glucocorticoidi e broncodilatatori per contribuire a ridurre il numero e la gravità degli attacchi allergici.

L’aereosol è un ottimo strumento di somministrazione dei farmaci, perchè nebulizza tramite vapore acqueo, il farmaco. Nei casi di infezione secondaria, possono essere prescritti antibiotici che penetrano le secrezioni delle vie aeree. Infine, sedativi della tosse sono spesso usati per la tosse insistente, anche se sono prescritti con cautela in quanto la tosse è un meccanismo utile e normale per compensare le secrezioni delle vie aeree.

SE AVETE DOMANDE SULLA SALUTE DEL VOSTRO AMICO A QUATTRO ZAMPE SCRIVETECI ALL’INDIRZZO E-MAIL:  espertorisponde@amoreaquattrozampe.it  IL NOSTRO ESPERTO VI RISPONDERA’.


Commenti