Amorequattrozampe

Emergenza canile di Campobasso: dopo la bufera di neve serve aiuto per i pelosi

sabato, 7 gennaio 2017

L’ondata di maltempo ha portato neve e gelo sulla penisola, provocando già numerose vittime. In questo scenario, anche i nostri compagni a 4zampe soffrono della situazione. Non a caso, proprio in questi giorni in Val di Daino è stata trovata una cagnolino randagia, deceduta per il freddo. La stessa Lega Nazionale per la difesa del cane aveva diffuso un decalogo per prendersi cura degli animali con le temperature più basse, prevenendo anche patologie gravi.

E’ allarme a Campobasso dove il Canile di Santo Stefano gestito dall’Associazione protezione animali è sommerso dalla neve e dal ghiaccio: “La struttura è sommersa di neve e abbiamo bisogno di volontari che ci aiutino a spalare. Inoltre, viste le condizioni in cui versano i poveri animali del canile, abbiamo un urgente bisogno di coperte e plaid”, scrive l’associazione, diramando l’appello sui social.

Un volontario Alessandro Vitale sta in queste ore pubblicando gli aggiornamenti sulla situazione drammatica, sottolineando che nella zona continuano le precipitazioni nevose: “Guardare loro rannicchiati l’uno con l’altro mi si spezza il cuore.. Poveri bimbi miei”, è il commento disperato del giovane volontario.

Nell’ultimo video condiviso sui social, Vitale mostra una realtà tragica, quella di cani, cuccioli ed esemplari anziani, abbandonati da tutti, nel bel mezzo del nulla. In totale ci sono ben 35o esemplari che hanno bisogno del nostro aiuto per questo è possibile mettersi in contatto con il volontario che sta cercando di mettere in salvo i cani, intrappolati nei box a temperature che spaziano dai -5° ai -8° .

Per qualsiasi informazione: il materiale può essere spedito al volontario Alessandro Vitale (via Venezia 55, 86100 Campobasso-3208056907)


Commenti