Amorequattrozampe

Emergenza idrica anche per gli animali: “Lasciate dei secchi d’acqua per loro”

lunedì, 7 agosto 2017

La piaga del caldo è un qualcosa che non colpisce soltanto l’uomo ma anche gli animali. Basti vedere in particolare alle specie selvatiche che in tutti il mondo per il mutare delle condizioni di vita all’interno dei loro ecosistemi sono portati adesso a patire la mancanza di acqua. In tante parti del pianeta si registra un aumento della siccità. Aspetto, questo, dovuto al fatto che non pochi corsi d’acqua sono ormai cambiati. In certe regioni del globo non ci sono più fiumi ma semplici corsi d’acqua, o a volte veri e propri rigagnoli.

Questo vuol dire una ridottissima capacità di approvvigionarsi per molti animali quando si ha sete. Con la conseguenza che i casi di morte dovuti all’impossibilità di arrivare a bere sono aumentati. Tanti animali perdono la vita per tale aspetto, che può risultare ai più incredibile.

Ma invece è la triste realtà, ed avviene anche qui da noi in Italia. L’associazione ‘Il Pettirosso’ ha perciò deciso di sensibilizzare l’opinione pubblica postando un breve video in proposito. Lo scopo è quello di comunicare agli altri il bisogno di creare dei punti di approvvigionamento per gli animali. E viene chiesto in particolare agli agricoltori di lasciare dei secchi d’acqua da mettere a disposizione degli animali assetati.

Il Pettirosso rivolge un accorato appello agli agricoltori: “Aiutate gli animali. Create dei punti di ristoro dove possano placare la loro sete”.

Il Pettirosso scrive a corredo del video: “Se una vacca nella stalla ha poco latte con acqua a disposizione, figuratevi una mamma capriola, riccio, o chissà cos’altro cosa può avere…Nulla e così i cuccioli sono destinati a soccombere sotto il caldo torrido… Un’appello a tutti, agricoltori compresi, se potete mettete a disposizione in posti strategici dove sapete che vi sono animali selvatici un secchio d’acqua, sicuramente da qualcuno sarà apprezzato. E avrà un grande grazie da parte nostra”. Difatti proprio le alte temperature stanno facendo la differenza in negativo sotto questo aspetto. Stiamo atraversando quella che è stata definita ‘la settimana più calda dell’anno’. Ed oltre alla mancanza di acqua, che si fa sentire anche creando problemi nella quotidianità con il razionamento della stessa in alcune città, c’è da fare i conti anche con l’emergenza incendi.

A.P.

Il Pettirosso – Pagina Facebook

 

GUARDA IL VIDEO


Commenti