Amorequattrozampe

L’abbraccio al cane prima di andare a scuola: “Ti prometto che tornerò a casa”

sabato, 12 agosto 2017
contenuto 100% originale

@screen shot video

Quel tenero abbraccio che significa tutto. Il rapporto cani e bambini è forse uno di quei legami più teneri che si possa immaginare: due esseri innocenti, privi di condizionamenti sociale che condividono uno scambio spontaneo. Unica parola d’ordine: giocare. Ma non solo. Tra un animale e un bambino si arriva a creare una reciprocità fatta di gesti gratuiti e disinteressati. Un’unione che si fonda puramente in una dimensione d’amore sottile e azzarderemo dire, vibrazionale. Ci sono diverse testimonianze che ci hanno regalato istanti di pura magia e di complicità.  Mentre molte vicende di cronaca hanno mostrato la reciprocità di un affetto e la fedeltà di un cane pronto a tutto per il suo piccolo amico umano.

Ecco che sta impazzando sul web, il video di una bambina che prima di andare alla scuola di prima infanzia, saluta il suo amato cane. Un bellissimo golden retriever che riceve uno dei più begli abbracci che sono circolati in rete.

Vedendo il cane triste, seduto in un angolo, la ragazzina, di circa due anni, con tanto di zaino e pronta ad affrontare la giornata, non può fare a meno di andare a confortare il suo amico. “Ti prometto che tornerò a casa!”, sussurra quella piccola bambina, abbandonandosi ad un lungo e caloroso abbraccio.

Il cane inizialmente viene preso alla sprovvista e si vede chiaramente l’espressione di sorpresa nel suo sguardo. Poi, cogliendo quelle lievi sfumature del suo animo, notiamo quanto abbia apprezzato questa dolce testimonianza d’affetto da parte della sua amica.Una complicità unica che ci lascia capire che a volte le parole sono inutili di fronte ad una comunicazione che si basa sui sentimenti di amore e rispetto. Il golden retreiver, ancora una volta, si dimostra una delle razze più docili, ideali per condividere una casa con una famiglia.

Queste due creature non possono che conquistare il nostro animo!
C.D.


Commenti