Amorequattrozampe

Pitbull lasciati liberi compiono una mattanza di animali

sabato, 12 agosto 2017

(Pixabay)

Una vera e propria strage di animali è stata compiuta da due grossi pitbull in un cortile di Rivara, nel torinese. I molossi erano scappati alle attenzioni del loro proprietario di 26 anni. Questi ha casa nella frazione Palazzo. Gli animali, secondo il racconto dei media locali, si sono poi introdotti in un cortile di borgata Piagne. Qui hanno compiuto la mattanza: straziati i corpi di un bellissimo esemplare di Bulldog inglese, quattro galline e due oche. Sconvolti e nel panico anche i proprietari  degli animali uccisi dai pitbull. Quando sono arrivati nel cortile, si sono ritrovati davanti i due cani ancora aggressivi.

In particolare la proprietaria degli animali, una 48enne, ancora scioccata ha chiamato la caserma dei carabinieri di Rivara. Quindi ha raccontato: “Ci siamo trovati questi due cani nel cortile di casa. Hanno straziato i nostri poveri animali. Avvicinarsi era troppo rischioso, quindi siamo stati alla larga per paura che si scagliassero anche contro di noi “. I militari dell’Arma hanno provveduto a rintracciare il proprietario dei pitbull, che dovrà anche spiegare come mai questi scorazzassero liberi per le campagne. In zona sono arrivati anche i dipendenti del servizio veterinario dell’Asl T04, fondamentali per la cattura dei due cani. Il 26enne è stato denunciato a piede libero per uccisione di animali altrui e omessa custodia.

Scott viene aggredito e il suo padrone si vendica

In precedenza vi avevamo raccontato della disavventura vissuta da Scott, un piccolo Maltese, aggredito per strada da un grosso Pitbull senza guinzaglio. A evitare il peggio ci ha pensato il proprietario del piccolo cane, Matthew Roberts, il quale si è lanciato tra i due animali, per costringere il molosso a lasciare la presa. Il drammatico episodio si è verificato a Città del Messico e il tutto è stato ripreso da una telecamera di sorveglianza.

Nel video si vede chiaramene come l’uomo, dopo aver salvato il suo cane, abbia poi preso a pugni il proprietario del pitbull. Successivamente lo ha minacciato con una spranga. Infine ha denunciato l’uomo perché portava l’animale senza guinzaglio. Fortunatamente per Scott le ferite non erano gravi e sono state medicate dal veterinario.

L’aggressione di Forlì

Un episodio gravissimo è avvenuto anche a Forlì. Drammatica infatti la situazione di un povero cane che è stato gravemente ferito da un pitbull, che lo ha lasciato con profonde lesioni. L’animale, tra le le altre cose, ha riportato la perforazione di un polmone e diverse costole rotte. Operato d’urgenza, è salvo grazie a un intervento chirurgico d’urgenza, ma viste le gravissime ferite che ha riportato, ora dovrà affrontare una una lunga degenza. L’aggressione è costata cara anche a un giovane di 17 anni ferito nel tentativo di dividere i cani. Anch’egli è stato infatti morso dal pitbull, ma al momento da parte sua non è arrivata alcuna denuncia.

GM


Commenti