Amorequattrozampe

Il gatto Abissino

giovedì, 4 giugno 2015

abissino

Il gatto Abissino è una delle razze feline più antiche che è originaria dell’Etiopia, chiamata anche Abissinia. L’origine dell’Abissino è controversa. Infatti, l’Abissino è molto simile ai gatti raffigurati nell’Antico Egitto. In ogni modo la sua morfologia è tipica delle razze asiatiche con muso allungato e occhi a mandorla. Ecco perché l’Abissino potrebbe essere anche l’antenato dei Siamesi e del gatto Egiziano che si è estinto.
Con molte probabilità l’Abissino prende origine dalle coste dell’Oceano Indiano e di alcune zone del Sud-Est Asiatico. La razza è stata selezionata in Inghilterra dove nel 1968 fu importato un esemplare che è stato poi incrociato con gatti silver e brown-tabby e gatti che presentavano dei “ticking” autoctoni. La razza Abissino è stata riconosciuta ufficialmente in Gran Bretagna nel 1882.
Standard: La taglia è media e la corporatura è muscolosa e snella. Il peso dei maschi fino arriva fino a 4,7 kg, quello delle femmine fino a 3,7 kg. Può raggiungere anche i 18-20 anni di età.

Morfologia: L’Abissino è un gatto dall’aspetto elegante. La testa si presenta ampia e leggermente allungata. Il naso dell’Abissino forma una leggera curva con la fronte, il mento è pronunciato. Il suo profilo si presenta con una leggera incurvatura ad “S”. I suoi occhi sono a mandorla e piuttosto vivaci, mentre le orecchie sono relativamente grandi, larghe alla base e distanti l’una dall’altra. Le orecchie sono prive di peli all’interno e negli esemplari migliori hanno un ciuffetto di peli alla sommità.
Gli arti sono snelli rispetto al corpo e la struttura ossea è leggera. Le zampe sono ovali e minute mentre la coda che è piuttosto lunga si presenta larga alla base e appuntita.

Manto e pelo: Il pelo dell’Abissino è corto ed è caratterizzato dal “ticking”, ovvero ogni singolo pelo ha un colore base, interrotto da due o tre bande di pigmento più scuro e termina sempre con la punta scura.
Tra i colori del manto vi sono quello originario Usual o Ruddy, ovvero un color marrone rossastro con le punte scure. In questo tipo di manto, le zampe e il retro degli arti posteriori sono sempre neri.
Tra i colori selezionati vi sono il Sorrel, Blu, Fawn, Tortie, Rosso, Crema e Silver. Quest’ultimo però non è riconosciuto dal CFA, maggiore associazione felina degli Stati Uniti.

Carattere: L’Abissino è un gatto molto attivo, vivace e molto curioso. Si tratta di una razza intelligente ed equilibrata che ha bisogno di molte attenzioni e di compagnia. Può essere tranquillamente inserito con altri gatti e cani, anche se ama avere i suoi spazi e non ama gruppi troppo numerosi. Resta un “giocarellone” anche da adulto e dopo la sterilizzazione. Il contesto ideale per l’Abissino è lo spazio all’aperto dove potrà muoversi liberamente. Si tratta di una razza adatta per una famiglia con bambini.


Commenti