Amorequattrozampe

Figo: il cane eroe che salva la padrona cieca

mercoledì, 10 giugno 2015

figo

E’ stato definito un cane eroe, l’esemplare di Golden retriever, di 8 anni, Figo che ha salvato la sua padrona cieca da un incidente stradale.

Da molti anni, Figo, un cane d’accompagno della Smithtown’s Guide Dog Foundation, è al fianco della signora Audrey di 62 anni che aiuta negli spostamenti per la città di New York.

Ma lunedì scorso, ad un certo punto, Audrey stava attraversando una strada e perdendo per un istante il contatto con il cane, la donna disorientata era finita nella traiettoria di un pulmino scolastico che stava giungendo a tutta velocità nella sua direzione.

Accorgendosi della situazione, Figo non ha esitato un istante e si è lanciato in soccorso della sua padrona, frapponendosi fra lei e il pullman e spingendo la sua padrona lontano dal mezzo.

Il cane è stato centrato dal mezzo che lo ha fatto balzare di un paio di metri, provocandogli la frattura di un zampa e diverse escoriazioni. Anche la signora Audrey è stata colpita, ma grazie al cane in modo lieve per cui ha riportato alcune contusioni all’anca e alla schiena.

La donna è stata ricoverata in ospedale e sarà dimessa tra qualche giorno così come Figo che è stato subito soccorso dalla clinica Middlebranch Veterinary. In una dichiarazione alla Cbs, Audrey in lacrime ha espresso la sua gratitudine per Figo:

“Non vedo l’ora di tornare a casa per riabbracciare il mio eroe. Ringrazio Dio per avermi messo accanto Figo, senza di lui non ce l’avrei fatta. Ora voglio solo tornare a casa dal mio amico”.

Audrey ha poi raccontato che prima di Figo aveva avuto altri due cani ma che con lui si è venuta a creare una relazione unica fin dal loro primo incontro:

“Mi protegge, mi ama e viceversa. Abbiamo un forte legame”

Ricordando il giorno dell’incidente, la donna che non è totalmente cieca ma ha una vista limitata, ha poi spiegato di aver sentito il cane mettersi al suo fianco e la sua pressione. Ad un certo punto, prosegue Audrey, “ho sentito che è stato colpito e ho provato a cercarlo. Ma avevo l’impressione di essere in un campo di battaglia”.

“Ricordo solo che Figo era davanti a me e che mi stava guardando e tentava di raggiungermi, ma non ci riusciva perché era stato ferito”, ha poi aggiunto Audrey.

Una descrizione commovente di quanto accaduto che ci fa capire come il cane nonostante l’impatto violento, pensasse ancora a star vicino alla sua padrona… Un amore unico e una disavventura, fortunatamente a lieto fine per entrambi!


Commenti