Amorequattrozampe

Gli animali e le presenze spettrali: percezioni invisibili

sabato, 11 luglio 2015

cane

In alcuni casi i nostri amati 4zampe domestici si comportano in modo strano. Li sorprendiamo a guardare nel vuoto in un senso oppure fissare un punto con insistenza dove non vediamo proprio nulla e come attratti da quel nulla, a volte i cani o i gatti mostrano un comportamento di come se stessero interagendo con qualcosa.
I 4zampe hanno un sesto senso e lo hanno dimostrato in molte occasioni. Oltre ai fattori riconducibili a capacità sensoriali ricettive più sviluppate rispetto all’uomo, ci sono elementi che a volte ci sorprendono e temiamo. E’ risaputo ad esempio che i felini hanno delle reazioni particolari quando si trovano in dei luoghi occupati da presenze spettrali. Tanto che secondo usanze e tradizioni esoteriche, il gatto nero contribuirebbe ad assorbire le energie negative. Inoltre, in altri casi, i nostri stessi animali domestici sono apparsi come fantasmi.

Il web pullula di storie e testimonianze di fatti in cui molte persone hanno riferito di comportamenti strani dei loro pelosi. In ultimo, la recente storia, diventata anche soggetto di un libro, riguardo ad un ponte in Scozia, sopranominato il “ponte dei cani suicida“, dove dal 1950 ad oggi sono morti circa 600 cani che sarebbero stati attratti dal fantasma di una “dama bianca“.

Comportamenti e fatti che vogliamo indagare e dei quali vi riportiamo alcune vicende misteriose con le quali iniziare a porci delle domande. Non a caso, gli esperti del paranormale nell’elenco degli elementi da valutare per capire se si è in presenza di un fantasma vi è il comportamento di un animale domestico, in quanto proprio i cani e i gatti sarebbero in sintonia con le entità intorno a loro.
Clicca successiva


.
1 di 6
.
Commenti