Amorequattrozampe

La storia di Edo e Belle: quando l’amore non ha bisogno di parole

sabato, 11 luglio 2015

edo e belle

Una bella storia tra due esseri con delle difficoltà che si sono incontrati e hanno creato un legame unico. Si tratta di una cagnolona di nome Belle, un incrocio di Golden Retrivier, adottata da poco al canile municipale di Torino, da una famiglia, nella quale Belle ha creato un legame unico con Edo, un giovane ragazzo affetto da autismo.

Lo scorso 3 luglio, il padre ha condiviso una fotografia sul suo profilo Facebook nella quale Edo è seduto su una panchina con Belle al suo fianco, attenta a qualsiasi suo movimento: “Edo e Belle. Un ragazzo autistico ed un cane abbandonato, in pochissimo tempo il loro legame è diventato fortissimo. La cosa bella è che entrambi partono da uno svantaggio, la disabilità e l’abbandono, trasformandolo nella loro risorsa più bella”, ha commentato il padre, racchiudendo il senso di un rapporto diventato magico.

Il ragazzo di 18 anni che non riesce a comunicare con la parola si esprime attraverso gli occhi e lei Belle, sempre al suo fianco riesce ad interpretare le sue necessità, scambiando affetto.

Quello del legame di Edo con gli animali è stato scoperto dalla famiglia durante una vacanza in Calabria, dove Edo aveva instaurato un rapporto particolare con un cavallo che, da quel momento, era diventato il suo fedele compagno di passeggiate. Un legame che i genitori del ragazzo non hanno voluto spezzare, riportando il cavallo in Piemonte dove Edo continua a fare lunghe passeggiate, a volte anche di più giorni.

Notando i benefici per Edo, la famiglia ha anche deciso di accogliere Belle di cui nessuno sa del suo passato. Ma una cosa è certa, una volta entrata nella sua nuova casa, in modo naturale, Belle si è approcciata ad Edo, creando una sintonia unica per cui ovunque sia Edo, al suo fianco ci sarà sempre Belle. Entrambi, prendo cura l’uno dell’altro, avvolti da quell’amore e quei sentimenti muti e impercettibili di cui solo loro sono i veri custodi.


Commenti