Amorequattrozampe

Bruno: la mascotte di Longville

martedì, 23 agosto 2016

brunio

Ci sono alcuni cani che hanno una personalità fuori dal comune e che restano nell’immaginario collettivo di una comunità. Esemplari ai quali sono stati dedicati dei monumenti come Hachiko, in Giappone o Fido a Venturina in Toscanaper ricordare non solo la loro impresa, in questo caso una devozione fuori dal comune, ma anche il simbolo e il significato che hanno rappresentato.

Tra questi, spunta la storia di un altro cane che ha conquistato i residenti di una cittadina americana nel Minnesota, Longville: un incrocio con un pastore tedesco, di nome Bruno che è stato trovato vagante lungo la strada quando era solo un cucciolo. Fin dall’inizio Bruno ha iniziato a scappare di casa per farsi delle lunghe passeggiate fino al centro del paese e questo per oltre dieci anni, conquistandosi l’amicizia dei cittadini e dei commercianti che salutava tutte le mattine.

I primi tempi, i proprietari ricevettero decine di telefonate di segnalazione del cane tanto che provarono a legarlo, ma Bruno rischiò di strangolarsi. Da quel giorno, il cane conquistò la loro fiducia e la sua libertà-

Ormai da dodici anni, Bruno ogni mattina percorre quattro chilometri, facendo il suo solito giro a Longville per poi tornare dai proprietari, Larry e Debbie LaVallee.

“E ‘il nostro amico, non c’è un orologio migliore di lui”, ha commentato il titolare di un’agenzia immobiliare del paese. Bruno è diventato così noto che è stata aperta una pagina Facebook dove i cittadini condividono fotografie che testimoniano il suo passaggio e seguire i suoi movimenti. Con l’età Bruno non corre più come una volta e presto sicuramente non ce la farà più a percorrere tutti quei chilometri. Ma il Municipio ha deciso prima del tempo di dedicargli un monumento, per ricordare quel simpatico cane amato da tutti. Lo scorso anno è stata realizzata una scultura in legno con la scritta: “Il cane e l’ambasciatore di Longville”.


Commenti