Amorequattrozampe

Scoperta una nuova specie di mammifero: è il vika – FOTO

giovedì, 5 ottobre 2017
vika

@screenshot

Lo studioso Tyrone Lavey ha comunicato in seguito ad uno studio durato ben 7 anni una scoperta decisamente clamorosa. Dopo delle lunghe osservazioni, il mammologo ha fatto sapere di aver inviduato una nuova specie di mammifero. Il fatto si è verificato nell’arcipelago delle Isole Salomone, nell’Oceano Pacifico meridionale, e precisamente nell’isoletta di Vangunu. La notizia è anche stata pubblicata sulla rivista di settore ‘Journal of Mammalogy’, ma quel che più sorprende è che lo studioso non aveva intrapreso questo lungo viaggio per tale motivo. Tutto è nato anche grazie alla disponibilità delle popolazioni locali, che vivono organizzate in tribù e con standard del tutto lontani a quelli tipici dello stile occidentale.

Gli autoctoni hanno mostrato a Lavery e ad i suoi collaboratori quello che sembrava essere un ratto, ma dal pelo marrone e molto lanuginoso, mai osservato prima. Loro lo chiamano ‘vika’, e vive principalmente sugli alberi. Si contraddistingue per le grosse dimensioni, che lo portano ad avere una estensione di anche mezzo metro tra il naso e la parte finale della coda. Sulle prime il vika può ricordare un piccolo opossum. Subito sono partite delle analisi e dei rilievi a livello genetico per scoprire le caratteristiche del dna di questa specie inedita. Lavery e gli scienziati che erano con lui volevano capire quali legami di parentela avesse questo animale.

Il vika è tra noi

Il vika comunque è in buona compagnia. Sono state infatti scoperte anche altre nuove specie. Ad esempio l’insetto Rose-tinted katydid (Eulophophyllum kirki), il ratto Gracilimus radix e la rana porpora nasuta (Nasikabatrachus bhupathi). La cattiva notizia, per quanto riguarda il vika, è che esso vive esclusivamente nella foresta pluviale, che però si sta assottigliando sempre di più. La deforestazione legata all’industria del legname infatti garantisce guadagni importanti ed immediati. Ed anche se abbattere gli alberi va contro le loro tradizioni e la loro volontà, gli abitanti delle Isole Salomone si vedono costretti a cedere a malincuore il loro territorio. Per fortuna però gli Zaira, la tribù che ha ospitato Lavery, resistono ancora. E proprio qui il vika ha fatto la sua comparsa.

Questo animale però rischia l’estinzione, mentre sembra che svolga un ruolo importante nell’ecosistema date le sue abitudini alimentari. Il ratto gigante in questione infatti si nutrirebbe di noccioli e simili, come è stato possibile osservare da una attenta osservazione dei luoghi dove vive. Essendo una specie che trova la propria collocazione prevalentemente sugli alberi, si pensa che una volta rosicchiata la parte commestibile, getti via i semi, contribuendo a far nascere nuovi alberi. Tra l’altro va detto che sono lontanissimi in tutto e per tutto ai ratti urbani, decisamente più sgradevoli e pericolosi. A proposito di mammiferi speciali, guardate l’impresa che è capace di compiere questo animale, anche lui dall’aspetto decisamente insolito.

A.P.


Commenti