Amorequattrozampe

On. Bernini: “Conigli uccisi col gas a Forlì, fermiamo questa mostruosità”

sabato, 11 novembre 2017

L’On. Paolo Bernini, portavoce Parlamentare del Movimento 5 Stelle, ha denunciato dei gravissimi casi di maltrattamento ed anche di uccisione ai danni di alcuni conigli tenuti nel Parco di Forlì. Bernini, assieme al consigliere comunale della città romagnola, Daniele Vergini, comunica di star monitorando la vicenda allo scopo di “impedire la mattanza”, come riportato all’interno di un comunicato ufficiale risalente alla scorsa settimana.

Bernini dice di aver ricevuto molte segnalazioni in merito all’assenza di misure adeguate per evitare il proliferare di conigli. “La sovrappopolazione è stata decisamente sottovalutata in quello che viene ora chiamato ‘il parco degli orrori’ – afferma il politico – la situazione non è stata affrontata con la dovuta serietà, senza concepire un piano di sterilizzazione dei conigli. Adesso è esplosa una epidemia di mixomatosi, una malattia tipica di questi animali”.

“Conigli uccisi dopo essere stati catturati e messi all’interno di gabbie e contenitori in cui ci si avvale di un gas co2 per sopprimerli. È come se sentiste delle spine o delle lame all’interno dei vostri polmoni: i conigli vengono uccisi in questo modo. Abbiamo presentato anche degli esposti alla locale amministrazione comunale, ma le nostre proteste sono rimaste inascoltate. Faremo una segnalazione alla Procura affinché questo crimine venga fermato”.

Conigli uccisi, le dure accuse di Bernini e Vergini

Vergini da parte sua afferma che il problema non è nuovo, in quanto trae origine dal 2012, anno in cui la mixomatosi si manifestò: “Come spesso accade, ci si accorge di un male solo quando è possibile vederne le conseguenze. Nulla è stato fatto in materia di prevenzione, e di concreto è stato fatto ben poco fino ad oggi. Sarebbe servito un piano etico ed ecologico per la gestione di questi animali”.

Il parco in questione è il ‘Franco Agosto’, e l’On. Bernini fa sapere che in seguito all’analisi di diversi documenti ed atti, sono emerse numerose criticità dovute alla negligenza di chi amministra Forlì. Bernini precisa infine: “Riteniamo inoltre fondamentale che venga fatta una corretta informazione senza demonizzare gli animali che, semmai, sono vittime due volte della scelleratezza umana e che si agisca prontamente evitando di dare luogo ad ulteriori strumentalizzazioni da parte di chiunque non abbia a cuore la tutela di questi animali e la corretta gestione degli stessi”.

A.P.

 


Commenti