Amorequattrozampe

Dopo settimane di ricerche, Donatella riabbraccia la sua Silvina

lunedì, 13 novembre 2017

(Donatella Marcaccini/Facebook)

“In questa foto mi vedete immensamente felice con la mia gattina Silvina ed il luogotenente Domenico Berardi”, con queste parole Donatella Marcaccini spiega di aver ritrovato la sua gatta. La donna di Pistoia ha aggiunto nel suo post su Facebook: “Come sapete era più di un mese che mancava da casa, e solo grazie alla sensibilità umana e alla professionalità dimostrata dopo aver sporto denuncia alla caserma dei carabinieri di Pistoia sono riuscita a riabbracciare la mia adorata pelosa!!!”. Il post si conclude con tre “Grazie” rivolti ai militari dell’Arma.

Ancora una volta, non sono solo i volontari a prodigarsi per salvare la vita a degli animali. Come dimostra la vicenda di Donatella Marcaccini e di Silvina anche le forze dell’ordine hanno il loro da fare. E in particolare i militari dell’Arma dei Carabinieri hanno restituito il sorriso a questa signora pistoiese residente in via Santa Maria Maggiore. Donatella Marcaccini una quindicina di giorni fa si era rivolta alla Stazione carabinieri di viale Italia perché aveva smarrito una gattina di pochi mesi.

La micia era stata appena sterilizzata. Era però ancora priva di collarino o altri segni di riconoscimento. Accidentalmente sfuggita al controllo della padrona, è finita in strada e di lei si sono perse le tracce. La sua proprietaria non si è però arresa. Così ha lanciato anche sui social network un appello. Una buona dose di fortuna e la conoscenza del territorio da parte dei Carabinieri hanno fatto il resto. Il comandante e gli altri militari della stazione – grazie a una serie di contatti – sono risaliti a tutto l’accaduto. Era infatti complesso capire cosa fosse avvenuto.

Trovata per caso da una famiglia

In sostanza, Silvina era stata ritrovata casualmente da una coppia, marito e moglie. I due si trovano in un’altra zona di Pistoia e notando che la gatta non aveva segni di riconoscimento evidenti l’hanno tenuta. Pensavano infatti che fosse una randagia e non sapevano come risalire alla proprietaria. Peraltro il loro bambino desiderava una gatta. Quando i carabinieri li hanno rintracciati, però, non si sono fatti problemi a restituire la gatta.

Ovviamente, in questo modo hanno scontentato il bambino e così Donatella Marcaccini ha deciso di fare un regalo al piccolo. E’ andata in un gattile e ha adottato un’altra gattina, che gli ha poi regalato, restituendogli il sorriso. Una bella vicenda, che dimostra come l’affetto dei gatti sia grande, esattamente come quella che ha visto protagonista Jeff, randagio bianco e rosso. Il micio vive a New York e grazie al suo carattere coccolone ha trovato rapidamente casa dopo essere stato salvato dalla strada.

GM


Commenti