Amorequattrozampe

Il saluto di Duoduo commuove i soldati cinesi – FOTO

giovedì, 30 novembre 2017

Tante volte cani addestratissimi si trovano in situazioni che mettono a repentaglio le loro vite. In più di un’occasione vi abbiamo parlato di quelli che restano affianco dei soldati in zone di guerra e che poi continuano a portare avanti quei rapporti di reciproca fiducia. Rapporti che poi emergono nella quotidianità della vita militare, come di quella privata. La vicenda che arriva ora dalla Cina è davvero incredibile. Infatti, alcuni scatti hanno immortalato un cane che alza le zampe anteriori per oltre dieci secondi davanti ad altri soldati. Si tratta di un cane soldato, il cui nome è Duoduo.

Il cane è un alsaziano, vale a dire un pastore tedesco, esemplare come noto molto comune anche nel nostro Paese. L’animale fa quel saluto nei confronti di alcuni veterani che stanno lasciando l’esercito. Quei pochi secondi, fotografati e messi in Rete, sono divenuti virali. Diversi tabloid inglesi hanno ripreso la notizia e il quotidiano ‘The Guardian’ ha inserito uno degli scatti tra le foto della settimana.

Il cane abbassò le zampe solo quando i soldati in pensione lasciarono la base per l’ultima volta. Un gesto che ha fatto sorridere e commuovere molti. Infatti, il saluto di Duoduo, avvenuto nella provincia di Jiangsu, nella Cina orientale, ha spinto alle lacrime alcuni dei suoi colleghi umani, visibilmente commossi.

La sensibilità dei cani legati a polizia ed esercito

Che i cani – e quelli legati a militari e poliziotti non fanno eccezione – abbiamo una sensibilità particolare è cosa nota. Qualche settimana fa, ad esempio, vi avevamo raccontato di Mojo, un cane poliziotto che ha lavorato sulla scena dell’attentato alla Manchester Arena, ed è rimasto così traumatizzato che il suo pelo ha cominciato a cadere.  L’attacco terroristico ha ucciso 22 persone al termine di un concerto di Ariana Grande nel mese di maggio. Il poliziotto Phil Healy, 46 anni, dice che il suo compagno fedele Mojo ha sviluppato l’alopecia. Questo sarebbe avvenuto a causa dello stress causato dal ricordo del devastante attacco terroristico.

Atti di coraggio

Di qualche tempo prima la vicenda di Kasper, che era in servizio a Palm Beach in Florida per un pattugliamento in vista della visita di Donald Trump. Kasper è intervenuto durante una sparatoria di un folle con la polizia e si è lanciato davanti all’agente con il quale era in coppia, proteggendolo da un proiettile: “Durante la sparatoria, K9 Kasper si è girato e ha protetto il suo agente”, ha scritto lo sceriffo, pubblicando la fotografia di Kasper dal veterinario. Fortunatamente, Kasper è stato salvato e un uomo di nome Phillip Oshea è deceduto in una seconda sparatoria con le forze dell’ordine che erano riuscite a rintracciarlo, dopo la fuga.

Ha destato grande commozione il sacrificio di un altro esemplare: Diesel morto il 15 novembre del 2015, in un’operazione anti terroristica in Francia condotta contro gli attentatori del Bataclan. Esemplari che ci dimostrano perché l’uomo attraverso i millenni si è avvalso della collaborazione dei cani.

 

GM


Commenti