Home Non solo Cani e Gatti La Pet Therapy in Italia e le sue numerose applicazioni

La Pet Therapy in Italia e le sue numerose applicazioni

CONDIVIDI

La Pet Therapy ha molti usi: vediamo insieme come funziona e perché ha avuto tanto successo, tanto da arrivare anche negli ospedali.

pet therapy come funziona
Paziente che usufruisce di un tipo speciale di pet therapy Fonte Foto IStock

Gli animali nella Storia sono stati utili all’uomo in modi davvero diversi, come animali da trasporto, da soma, da compagnia, ecc. Da qualche anno i nostri amici animali ci stanno vicini per aiutarci a crescere meglio, per relazionarci meglio con gli altri e per riprenderci da traumi fisici ed emotivi.  Stiamo parlando della Pet Therapy, che viene utilizzata in svariate realtà italiane. 

Esiste una vera e propria educazione assistita che coinvolge animali come cavalli, asini e cani per aiutare bambini e adolescenti con particolari condizioni, come l’autismo, a relazionarsi meglio con il mondo esterno. Questo perché sono stati notati i benefici portati dai cani ai bambini autistici che vivevano nella loro stessa casa. La Pet therapy viene usata anche su persone che hanno subito dei traumi emotivi e relazionali come un abbandono, un lutto o un incidente, per aiutarli a superare il trauma.

In alcuni casi la Pet Therapy può svolgersi anche a domicilio nel caso in cui la persona abbia un tipo di malattia o trauma emotivo che non gli permette di uscire di casa. 

Questo perché la Pet Therapy coinvolge diversi aspetti umani come quelli emotivi, quelli relazionali, quello sociale ma è anche utile in caso di patologie fisiche. Infatti in alcuni casi gli animali vengono utilizzati per favorire la riabilitazione fisica. Un tipo di assistente per umani ad esempio è il cane guida per ciechi, che permette a queste persone di vivere una vita il più normale possibile. 

Hanno avuto successo anche particolari agriturismi che permettono di conoscere meglio come funziona la vita dei nostri amici animali. Questi posti aiutano a divertirsi in modo sano e utile i bambini ma anche gli adulti, spesso insieme, migliorando la crescita dei primi e la relazione familiare nel complesso. 

La Pet Therapy arriva anche in ospedale: come funziona

pet therapy

In Italia in molti ospedali è attiva un tipo speciale di Pet therapy. Infatti per i malati è possibile ricevere una visita dei loro animali domestici, che siano gatti, cani o conigli. I gatti ad esempio sono così utili per ridurre lo stress che fare yoga con il gatto è diventata la nuova tendenza di questa disciplina rilassante.

Che siano cani, gatti o conigli non ha importanza, è stato testato che la visita di questi animali domestici in ospedale aiuta la guarigione del padrone. In che modo? In quanto la presenza di un animale caro è una fonte di stimoli emozionali e sensoriali che mantiene la sua mente attiva e migliora il suo umore.

La pratica è già attiva in diversi ospedali come nell’azienda ospedaliera di Padova, alle Molinette di Torino, al Niguarda di Milano, all’Umberto I di Roma e al Meyer di Firenze ma presto potrebbe arrivare anche in altre strutture ospedaliere dato il successo di queste. 

Per potere ammettere gli animali domestici negli ospedali è necessario che abbiano fatto tutti i vaccini obbligatori, che non siano malati, che presentino un’adeguata pulizia generale e del mantello e che siano stati abituati a fare i loro bisogni solo dove permesso. Dopo questi requisiti sanitari sono necessari anche alcuni comportamentali come un atteggiamento non aggressivo verso la presenza di persone, animali o oggetti sconosciuti, tranquillità in mezzo a questi, assenza di reazioni che potrebbero infastidire gli altri animali e umani presenti e obbedienza ai comandi di base.

Potrebbero interessarti anche: 

T.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI