Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare castagne? Sfatiamo un mito

Il cane può mangiare castagne? Sfatiamo un mito

CONDIVIDI

Molti pensano che il cane non possa mangiare castagne e che queste siano tossiche per lui ma la verità è che così solo in un caso: vediamo quale.

cane castagne
La castagna fa bene o male al cane? La spiegazione (Fonte foto Istock)

I cani possono mangiare le castagne o sono tossiche per lui? In realtà, le castagne, in quantità modeste, non causano problemi al tuo cane. Inoltre non causano tossicità in cavalli e gatti quindi se hai anche altri animali potresti essere in grado di dar loro da mangiare le castagne in modo sicuro.

Le castagne possono essere molto salutari e benefiche per l’uomo, e sono note per aumentare la funzionalità del sistema immunitario e della densità minerale ossea. Quando la dai da mangiare al tuo cane come forma di ricompensa in autunno, puoi farlo senza sentirti in colpa perché ha su di lui gli stessi benefici che sull’uomo.

L’alto contenuto di fibre nella castagna può anche aiutare ad alleviare il disagio digestivo nel tuo animale domestico, ma solo se non ne mangia troppe.

Frutto tipicamente autunnale e un’ottima variante nella dieta, la castagna può essere quindi data occasionalmente al tuo fedele amico a quattro zampe senza problemi se userai alcune accortezze. Vediamo quali.

Come dare al mio cane le castagne in sicurezza

Come dare le castagne al tuo cane (Fonte foto Pixabay)

Per prima cosa devi assicurarti che la castagna sia pura. Non ti consiglio di scegliere le castagne che sono state trattate o che acquisti in un mix di frutti dove potrebbe essercene qualcuno tossico per il tuo cane.

Evita la castagna dolce, cioè quella glassata, perché potrebbe essere stata ricoperta con cioccolato o coloranti tossici per il tuo cane. Anche le castagne imbevute di alcool non vanno bene per lui per via degli zuccheri e dell’alcool. Ti consiglio di evitare anche quelle salate perché il contenuto di sale potrebbe essere troppo per il tuo cane.

Se il tuo cane dovesse rubarti però delle caldarroste, non preoccuparti: il soffocamento e il sale sono i maggiori rischi, quindi dato che per il sale ormai non puoi fare nulla (e data l’occasionalità non dovrebbe avere conseguenze), controlla il tuo cane mentre sta mangiando per assicurarti che mastichi correttamente le castagne prima di deglutire.

Non dovresti dargli le castagne, pure, intere perché, soprattutto se il cane si sente minacciato da altri cani, potrebbe ingerirle voracemente. C’è sempre la possibilità che il frutto si blocchi nella gola del cane e gli causi fatica a deglutire o soffocamento. È sempre meglio rompere la castagna in pezzi più piccoli in modo che il tuo cane possa mangiarla facilmente. Puoi scegliere di schiacciare le castagne e aggiungerle al cibo abituale del tuo cane.

Naturalmente, anche il guscio deve essere staccato dalla castagna. Se raccogli tu stesso le castagne, fai attenzione a staccare bene il suo riccio, le cui spine potrebbero far soffocare il tuo cane.

I rischi collegati a un’indigestione da castagne

La porzione di castagne, pure, che dai al tuo cucciolo dovrebbe essere piccola cioè circa due o tre castagne. Se il tuo cane dovesse mangiare troppe castagne aggiungeresti un quantitativo eccessivo di calorie alla sua dieta. Se è già in sovrappeso, dovresti optare per un altro spuntino nutriente.

Inoltre, sebbene non siano tossiche, dare al tuo cane troppe castagne può causargli fastidi allo stomaco. Il cane è molto goloso e rischia di mangiarne una dopo l’altra, esagerando. Essendo secche, questo lo porterebbe a bere molto, con il rischio finale di una torsione allo stomaco, soprattutto se il cane appartiene a una razza predisposta a questo problema come quelle a tronco abbastanza largo.

La torsione allo stomaco è comunque rara e può essere causata anche da altri alimenti secchi come i mangimi secchi e altri alimenti farinosi. Se il cane ne introduce in grandi quantità e poi beve molto, il suo stomaco diventa pesante e, mentre il cane salta giocando, potrebbe torcersi su se stesso bloccando il collegamento con esofago e intestino. Lo stomaco continua poi ad aumentare di volume a causa delle fermentazioni gastriche.

Se dovesse verificarsi questa situazione chiama il veterinario che provvederà chirurgicamente a riposizionare lo stomaco, perché se non trattato il disturbo in poche ore porta alla corrosione gastrica e alla morte. Se sei veloce a chiamare il veterinario la torsione allo stomaco è comunque un problema risolvibile, anche se potresti comunque chiedere al tuo veterinario se il tuo cane ne è predisposto. Infatti potresti prevenire il rischio con un intervento chiamato gastropessi preventiva, che evita la torsione legando un lembo dello stomaco all’addome.

Potrebbero interessarti anche >>> 

T.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI