Home Cani I tre principali canali della comunicazione tra cani

I tre principali canali della comunicazione tra cani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00
CONDIVIDI

COMUNICAZIONE VOCALE

cane abbaio

Nel sistema di comunicazione vocale, vi sono sei principali tipologie di vocalizzazioni, ognuna delle quali ha un significato e che possono essere associate tra loro. Nella maggior parte dei casi, il cane comunica attraverso la voce il proprio stato d’animo.

Con l’abbaiare  il cane vuole dare un avvertimento richiamando l’attenzione e che può variare nella motivazione: dall’intrusione di un estraneo, all’avvistamento di qualcosa di anomalo. La predisposizione ad abbaiare varia anche in base alle razze. Alcune come i volpino tendono ad utilizzare più spesso questo canale di comunicazione.
In secondo luogo, vi è l’uggiolio che è una vocalizzazione più infantile che viene utilizzata quando il cane vuole ottenere qualcosa, sia da un altro cane che da un uomo, segnalando però che non si tratta di una minaccia.  Segue il guaito, che è una manifestazione di paura o di dolore. Mentre il ringhiare del cane è un avvertimento che diventa minaccioso e che si può presentare associato ad un abbaio o alla possibile aggressione. Si arriva all’ululato del cane: si tratta di una vocalizzazione arcaica ereditata dal lupo che ulula per delimitare i suoi confini, per dare l’allarme o per farso localizzare. infine, come ultimo tipo di vocalizzazione vi è il sospiro che può rivestirsi di un significato di soddisfazione e benessere se emesso ad occhi semichiusi o d’insoddisfazione se emesso ad occhi aperti, come quando ad esempio il cane vuole uscire e nota che il padrone non ci pensa minimamente.

clicca successiva