Home Cavalli Perché il cavallo ha la criniera: i motivi, le funzioni e le...

Perché il cavallo ha la criniera: i motivi, le funzioni e le caratteristiche

Perché il cavallo ha la criniera? Se siete appassionati di cavalli o semplicemente curiosi di questi animali, unitevi a noi.

cavalli
Perché il cavallo ha la criniera. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

La criniera del cavallo è parte essenziale della sua anatomia che è stata plasmata dall’evoluzione ed inoltre, svolge diverse funzioni vitali.

In questo articolo esploreremo i molti ruoli che la criniera di un cavallo svolge per la sua salute, il suo comportamento e il suo benessere generale.

Vediamo, quindi perché il cavallo ha la criniera, quali sono le funzioni che essa svolge e come averne cura.

Perché il cavallo ha la criniera: significato evolutivo della criniera del cavallo

La criniera del cavallo ha subito un’evoluzione che ha richiesto migliaia di anni.

cavalli
Le diverse chiome dei cavalli. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

I progenitori dei cavalli moderni avevano criniere corte e setolose, adattate alla vita nelle foreste.

Con l’evoluzione e l’adattamento alla vita nelle pianure, la criniera si è allungata e infoltita per proteggere il cavallo dalle intemperie.

I peli lunghi e spessi aiutano a isolare il collo e le spalle del cavallo dalle temperature estreme, mantenendoli caldi in inverno e freschi in estate.

Inoltre, la criniera fornisce una protezione contro punture di insetti, graffi e altre lesioni.

La criniera è anche un elemento importante per la comunicazione sociale.

L’animale la utilizza per segnalare aggressività, sottomissione o altre forme di comportamento sociale del cavallo.

Come infatti, gli stalloni alzano la criniera per apparire più grandi e intimidatori nei confronti degli altri maschi, mentre le giumente possono usare la criniera per segnalare la loro ricettività all’accoppiamento.

In sintesi, la criniera del cavallo si è evoluta per svolgere molteplici funzioni cruciali per la sopravvivenza del cavallo in natura, tra cui la protezione dalle intemperie e le comunicazioni sociali.

In questo articolo esamineremo più da vicino ciascuna di queste funzioni e il loro significato.

Termoregolazione

Soprattutto durante la stagione invernale, i peli lunghi e spessi servono ad intrappolare l’aria calda vicino alla pelle del cavallo, aiutando a mantenere il corpo del cavallo caldo e resistente alle basse temperature.

Mentre, durante la stagione calda, invece, aiuta a disperdere il calore, permettendo all’aria di circolare intorno al collo e alle spalle del cavallo e contribuendo a evitare il surriscaldamento del corpo.

Protezione

La criniera del cavallo fornisce una protezione da una serie di fattori ambientali dannosi, come i raggi UV del sole, il vento, la pioggia e gli insetti.

I peli lunghi e spessi hanno la funzione di isolare il collo e le spalle dalle temperature estreme, evitando la perdita di calore in inverno e l’eccessiva sudorazione in estate.

Inoltre, essa svolge un ruolo importante nella protezione della pelle del cavallo da graffi, punture di insetti e altre lesioni.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

Funzione sensoriale

La chioma del cavallo è altamente sensibile e contiene numerose terminazioni nervose che forniscono importanti input sensoriali al cervello del cavallo.

Grazie a questa sensibilità, il cavallo è in grado di rilevare i cambiamenti nell’ambiente circostante, come la presenza di predatori o di altri cavalli.

Inoltre, aiuta il cavallo a mantenere l’equilibrio e la coordinazione durante il movimento, fornendo un feedback sensoriale al cervello del cavallo.

Comunicazione

Il cavallo utilizza la sua criniera per comunicare con gli altri cavalli.

Può essere utilizzata per segnalare la ricettività all’accoppiamento: le giumente possono alzare la coda e inarcare il collo per mostrare la criniera ai potenziali compagni.

Inoltre, un cavallo con la criniera sollevata può segnalare aggressività o dominanza, mentre quando è abbassata può indicare sottomissione o paura.

Potrebbe interessarti anche:Come curare la criniera del cavallo e le diverse pettinature

Importanza della toelettatura e della manutenzione della criniera del cavallo

La corretta cura della criniera del cavallo è fondamentale per prevenire eventuali problemi di salute e mantenere il benessere dell’animale.

La toelettatura regolare della chioma del cavallo può prevenire la formazione di nodi e grovigli che possono causare dolore e disagio al cavallo, e può anche prevenire la perdita di pelo e le irritazioni cutanee.

Inoltre, la pulizia può aiutare a prevenire l’accumulo di sporcizia, sudore e batteri, che possono portare a infezioni e malattie cutanee.

La chioma dovrebbe essere spazzolata e pettinata regolarmente, e i nodi e i grovigli dovrebbero essere rimossi delicatamente per evitare di strappare i peli.

Infine, è importante scegliere i prodotti giusti come shampoo e balsami specifici, per mantenere i peli sani, idratati e liberi da parassiti come pidocchi e zecche.

Se i crini sono particolarmente lunghi o spessi, potrebbe essere necessario tagliarla periodicamente per evitare che si aggroviglino eccessivamente e si formino delle stuoie.