Home Cronaca Abbandonato in autostrada: il cane salvato da una squadra di cantonieri

Abbandonato in autostrada: il cane salvato da una squadra di cantonieri

CONDIVIDI
(Twitter)

Ancora una vicenda di abbandono di cani in autostrada, stavolta avvenuto sulla A2 che collega Salerno a Reggio Calabria. La denuncia arriva dall’Anas, attraverso il profilo Twitter dedicato al servizio clienti. “Non si ferma il fenomeno dell’abbandono ma i cantonieri Anas non abbassano la guardia: recuperato e messo in salvo un altro cane sulla A2”, scrive l’Anas. Il tweet viene rilanciato dall’Enpa di Milano, che sottolinea: “Bravissimi gli operatori di Anas che recuperano i cani randagi vaganti sulle strade e anche quelli abbandonati”.

L’Anas precisa poi: “Interveniamo per finalità di sicurezza stradale ma è l’Enpa che svolge tutte le attività di tutela, benessere e protezione degli animali”. Diversi gli utenti che hanno commentato la vicenda: “Povero vecchietto, che amarezza. Chissà che trovi presto un nuovo tetto e famiglia che lo coccoli”, scrive qualcuno. Tanti i complimenti ricevuti dagli operatori Anas in queste ore, mentre un utente chiede di “punire severamente” chi si rende protagonista di questi episodi di abbandono.

I drammatici dati sull’abbandono di cani

Purtroppo restano drammatici i dati sugli abbandoni di cani. I più recenti sono stati comunicati ad aprile dall’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente (Aidaa). Questi sono relativi ai cani abbandonati e trovati vaganti sulle strade e autostrade nel 2016, tratti da quelli raccolti dalle associazioni locali che gestiscono i canili, i rifugi monitorati dalla stessa Aidaa o dagli appelli pubblicati sui social.

Secondo quanto emerge, lo scorso anno, sono stati 19.421 i cani abbandonati e vaganti sulle strade ed autostrade. Rispetto al 2015, si registrerebbe un calo di delle segnalazioni: 1.711 in meno rispetto alle 21.131 del 2015. Aidaa sottolinea che si tratta di un dato è positivo associato al calo degli abbandoni registrato nel periodo estivo del 2016.

Uno dei più recenti casi di abbandono nei pressi dell’autostrada è avvenuto ad Afragola, dove un cane è stato salvato dall’intervento delle guardie zoofile di Napoli. L’animale, infatti, era stato legato a un palo quasi certamente dal suo ex padrone. Sarebbe morto di stenti, se non fosse arrivata la segnalazione ai volontari dell’Ente nazionale protezione animali. Questi, coordinati dal vice caponucleo Giuseppe Salzano, si sono diretti all’entrata dell’autostrada A1. Qui il cane era stato lasciato senza cibo né acqua sotto il sole cocente, a pochi passi da un noto centro commerciale.

L’appello di J-Ax

Un accorato appello contro l’abbandono dei cani è stato lanciato nelle scorse settimane dal popolare cantante J-Ax, con un video su Instagram, in cui spiega: “Mercoledì è finalmente iniziata l’estate, te ne accorgi dal fatto che tutti ti chiedono cosa farai durante le vacanze e puzzano. Un’altra cosa che però purtroppo ci ricorda l’estate sono gli abbandoni degli animali”.

J-Ax prosegue nel video, che ha collezionato milioni di visualizzazioni: “Tre cose: se vedete un animale abbandonato prestategli soccorso. Dopo di che chiamate subito la polizia locale o i veterinari di zona. Se vedete qualcuno che abbandona un animale prendete subito il numero di targa, perché in Italia è un reato punito con l’arresto fino a un anno. E soprattutto, non abbandonate il vostro animale. Come fate ad andare in vacanza pensando che un essere vivente che darebbe la vita per voi è da solo, senza acqua e senza cibo che aspetta il vostro ritorno?”.

GUARDA FOTO

GM