Home Cronaca Cane abbandonato con una museruola stretta al muso: non poteva mangiare né...

Cane abbandonato con una museruola stretta al muso: non poteva mangiare né bere

CONDIVIDI
cani abbandono
Cane abbandonato con museruola stretta

Abbandonato con una museruola stretta che gli impediva di mangiare e di bere

Era in condizioni gravi. Denutrito, pieno di zecche, con una profonda ferita sul muso provocata da una museruola stretta. Il povero animale era stato abbandonato in quel modo. Non poteva mangiare né tanto meno bere.

Ecco perché i volontari dell’Oipa di Enna, intervenuti per il suo recupero hanno affermato in un comunicato che “non è stato solo abbandonato, perché chi l’ha gettato in strada voleva farlo morire di fame e di sete”.

L’esemplare ha vagato per circa un mese per le strade, senza potersi cibare o bere acqua. Era stato più volte segnalato alla polizia stradale e all’Oipa ma le ricerche sono andate avanti per giorni, fino a quando i volontari non sono riusciti a prenderlo.

Infatti, l’esemplare, chiamato Black, riusciva sempre a scappare, era impaurito e spariva nel nulla. Poi, lo scorso 5 maggio, un cittadino è riuscito a chiuderlo dentro il cortile di una scuola, contribuendo al recupero dell’animale. L’uomo ha poi chiamato le autorità competenti che, intervenute sul posto hanno prelevato il piccolo Black, con il supporto dell’Oipa.

maltrattamento animali
Black pieno di zecche

Soccorso cani

Il cane è stato portato d’urgenza presso una clinica veterinaria. La museruola aveva lacerato la carne sul muso e la ferita era infetta da larve di mosca. Il cane era pieno di zecche ed era totalmente denutrito e disidratato. In questi ultimi giorni, in Sicilia, le temperature sono arrivate fino a 40°, per non parlare del maltempo che ha colpito la penisola.

museruola cane
Ferita museruola sul muso del cane

Black è ora sotto trattamento e l’Oipa sta provvedendo a tutte le cure, in attesa di un’adozione del cuore.

“Black è cane di taglia piccola, di circa 1 anno, appena 14 kg di peso. Adesso è ancora molto spaventato, ma appena i volontari gli si avvicinano per accarezzarlo, si tranquillizza. Sembra un cagnolino molto docile”. Scrivono i volontari, lanciando un appello per questo tenero cuccioli che fino ad oggi ha conosciuto solo l’orrore.

Per promuovere la sua adozione, è stato realizzato un video che ripercorre la storia di Black, il suo avvistamento e recupero. Immagini che testimoniano le condizioni in cui era l’animale.

Un cane dallo sguardo dolce che vorrebbe tornare a fidarsi delle persone.

 Storia di Black:

C.D.