Home Cronaca Abbandono di cani: trovati in strada 18 cani tra i quali 14...

Abbandono di cani: trovati in strada 18 cani tra i quali 14 cuccioli

CONDIVIDI

Comuni in trincea per l’abbandono estivo dei cani

abbandono cani
Campagna contro l’abbandono del Comune di Biella

Un vero e proprio bollettino di guerra che si ripete ogni anno, nella stagione estiva. Tra cani abbandonati a ridosso delle vacanze e le cucciolate indesiderate, le amministrazioni locali e e le istituzioni preposte alla gestione dei cani sul territorio sono in trincea e devono fronteggiare emergenze continue di cani lasciati per le strade.

Uno scenario drammatico di animali vittime dell’indifferenza condannati ad una morte certa e a subire dei traumi che difficilmente supereranno.

Il trauma nel cane: dall’abbandono agli abusi e maltrattamenti

Un fenomeno che non stenta a diminuire in tutte le regioni sia al Nord che al Sud della penisola.

E’ quanto registrato a Biella dove sul ciglio di una strada a Portula, nel Biellese, sono stati trovati ben 18 cani, tra i quali 4 esemplari adulti e ben 14 cuccioli nati da poco.

I cani sono stati recuperati dalle autorità e trasferiti nel canile consortile di Cossato fino a quando non sarà ritrovato il proprietario dell’animale.

Campagne contro l’abbandono dei cani

Il Comune di Biella ha pertanto colto l’occasione per lanciare la campagna “Non abbandonarlo, lui si fida di te” con l’hashtag #luisifidadite, promosso sui social per sensibilizzare la popolazione contro l’abbandono degli animali.

Il Comune ha inoltre diffuso alcune raccomandazioni e numeri utili in caso di ritrovamento di un animale abbandonato o ferito.

L’abbandono è un reato penale ma anche un problema di sicurezza pubblica. Cani che provocano incidenti o che possono diventare aggressivi. Inoltre, in alcune stagioni come il periodo estivo, vi è anche il problema di sovraffollamento dei canili rivelandosi un fenomeno che grava sulla società e che richiede investimenti.

“L’abbandono sul territorio è un fenomeno complesso che include gli animali smarriti, gli abbandoni veri e propri da parte di residenti o la presenza o l’introduzione di animali abbandonati provenienti da altri territori”, scrive il Comune sulla pagina istituzionale.

L’abbandono, l’omessa custodia di un animale sono reati che vanno denunciati. E’ importante che gli stessi cittadini spezzino la catena di “omertà” e che iniziano a denunciare i responsabili.

In questo periodo, sono numerose anche le celebrità che si sono prestate come testimonial di campagne nazionali contro gli abbandoni.

Se abbandoni sei complice: la campagna contro l’abbandono estivo di Roma Capitale

Enzo Iacchetti: video messaggio contro gli abbandoni estivi dei cani

Numerosi personaggi noti come in ultimo Maria De Filippi a titolo privato, profittando della loro notorietà e della loro immagine, hanno pubblicato post sui propri profili social contro gli abbandoni per sensibilizzare a loro modo la popolazione e dare un contribuito a cambiare le mentalità di chi pensa che un animale sia un giocattolo usa e getta.

Tra gli slogan che hanno segnato questa estate contro gli abbandoni quello di una società di pompe funebri che ha augurato il peggio a chi abbandona i cani.

C.D.

Amoreaquattrozampeè stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizieSEGUICI QUI