Home Cronaca Aggredita per rapirle il suo cucciolo di Husky, poi il lieto fine

Aggredita per rapirle il suo cucciolo di Husky, poi il lieto fine

CONDIVIDI

FOTO – Facebiij, @Sei di Paullo se…

Incredibile ed inspiegabile episodio di violenza quello andato in scena a Mediglia, in provincia di Milano. Una 30enne stava passeggiando come altre volte assieme al suo bel cucciolo di Husky quando è stata improvvisamente assalita da due individui. Lo scopo dell’aggressione era sottrarle il cane, che è stato infatti rapito salvo poi essere ritrovato nel canale della Muzza, per fortuna in buone condizioni nonostante lo shock subito. Anche la donna è rimasta scossa in maniera evidente, i due però si sono ricongiunti ed adesso proveranno a dimenticare questo spiacevole episodio.

I carabinieri di San Donato Milanese, dopo essere stati avvisati del fatto, stanno ora procedendo alle indagini nei confronti di tre persone: oltre ai due aggressori infatti è caccia all’uomo anche nei confronti di un terzo soggetto alla guida del furgone bianco sul quale i malintenzionati sono scappati. il ritrovamento del cucciolo è stato anche alquanto fortunoso e si è concretizzato in seguito ad un post lasciato su una ragazza all’intero di una pagina Facebook inerente il paese di Paullo. La giovane aveva annunciato di aver ritrovato un piccolo di Husky in pessime condizioni, come se fosse stato gettato nell’acqua.

Il piccolo era del tutto ricoperto di fango. La 30enne ha riconosciuto in lui il suo adorato quattrozampe grazie anche ad una foto posta a corredo dell’annuncio, ed i due si sono potuti riunire dopo un giorno veramente da dimenticare. Intanto i malintenzionati restano a piede libero, ma le forze dell’ordine sono al lavoro per rintracciarli ed assicurarli alla giustizia.