Home Cronaca Altri cuccioli salvati dal mercato illegale: intercettato carico proveniente dalla Slovenia

Altri cuccioli salvati dal mercato illegale: intercettato carico proveniente dalla Slovenia

CONDIVIDI

Nonostante fosse quasi la vigilia di Natale, c’è chi fino all’ultimo non si è fatto scrupoli a trasportare un carico di cuccioli, stipati nel bagagliaio dell’automobile.
A distanza di un maxi sequestro di 65 esemplari, neanche svezzati, sequestrati la settimana prima di Natale, in Friuli, la Polstrada ha intercettato un altro trasporto illecito di cani, lo scorso 23 dicembre. Stando alla ricostruzione, il mezzo è stato individuato sull’A13 all’altezza del chilometro 46 della carreggiata di Ferrara Sud.

Una quarantina di cuccioli rinchiusi nel bagagliaio di una vecchia Fiat punto, stipati al freddo, senza cibo né acqua. Gli esemplari di razza tra cui bull dog francesi e barboncini,  di età inferiore a due mesi, erano tutti terrorizzati e affamati. Oltre al sequestro dei cani, vi era anche una seconda automobile che viaggiava con la Fiat dove vi erano delle gabbie vuote e del cibo per i cani. I cani erano privi di documenti e non vi era nessuna autorizzazione al loro trasporto.

In tutto sono state arrestate tre persone, originarie delle Marche, tra le quali un 27enne di Fermo, un 34enne di Ascoli e un 30enne di San Benedetto del Tronto, denunciate per traffico illecito e maltrattamento di animali. Gli esemplari, secondo quanto riferito dalla polizia sarebbero stati acquistati in un allevamento in Slovenia ed erano destinati ad essere smistati nelle regioni del Centro Italia.

I teneri cucciolo sono stati stallati nella caserma di Altedo poi affidati alle cure dei veterinari e sono in attesa di essere trasferiti presso il canile di Ferrara dove saranno poi dati in adozione quando le loro condizioni di salute saranno ristabilite.

E’ davvero sconcertante pensare che anche a ridosso di Natale, delle povere creature innocenti siano state costrette a viaggiare in condizioni così precarie.

C.D.