Home Cronaca Animali, segnalazioni ignorate: agenti della municipale passibili di denuncia

Animali, segnalazioni ignorate: agenti della municipale passibili di denuncia

CONDIVIDI
animali polizia municipale
cane abbandonato per strada

Se viene segnalato un animale in pericolo la Municipale è obbligata ad intervenire.

Troppe segnalazioni ignorate, animali lasciati in gravi condizioni per strada e segnalazioni dei cittadini inascoltate dalle autorità. Volontari che da soli o grazie ad una rete di solidarietà provvedono alle carenze delle istituzoni. Quante volte, persone semplici chiamando la municipale per segnalare un animale hanno trovato un muro d’indifferenza?

Eppure, si tratta di un obbligo da parte della Polizia Municipale che deve intervenire in base ad una normativa Regionale per la tutela degli animali. A ricordarcelo è Francesca Frediani, capogruppo regionale del M5S Piemonte, commentando l’ennesimo caso d’indifferenza.

Alcuni cittadini avevano infatti segnalato a Beinasco (TO) un animale gravemente ferito. Nonostante le diverse segnalazioni, l’animale non è stato preso in carico dai vigili urbani.

“Il vademecum della Regione per la tutela degli animali rivolto agli agenti della Polizia Municipale viene sistematicamente ignorato”, denuncia la Frediani.

Casi simili sono registrati un po’ ovunque e non solo in Lombardia, purtroppo.

Tuttavia, ricorda la Frediani, “troppo spesso viene a mancare il rispetto del vademecum regionale e dei regolamenti comunali che prevedono compiti specifici per gli agenti”.

Dura la posizione espressa dal capogruppo pentastellato. “E’ bene chiarire come il mancato intervento senza nemmeno prevedere un avvertimento al servizio di soccorso convenzionato con il Comune, nonostante le segnalazioni di cittadini e volontari, potrebbe portare ad un ricorso alla giustizia contestando il reato di Omissione o rifiuti di atti d’ufficio“.

Animali: municipale obbligata ad intervenire

Ovvero, gli agenti sono obbligati ad intervenire e tale mancanza può essere denunciata ad un giudice.

“Leggi, vademecum e circolari che tutelano i diritti degli animali ed impongono precisi doveri ai pubblici ufficiali vanno rispettate”, ha pertanto ribadito la Frediani.

Il capogruppo cinquestelle ha poi concluso, sottolineando che “la Regione non può restare indifferente di fronte a questo problema che potrebbe avere pesanti ripercussioni anche sotto il profilo giudiziario. La Giunta faccia sentire la propria voce nei confronti di tutti gli enti locali affinché venga ripristinata la legalità e tutelati i diritti degli animali”.

I cittadini dovrebbero iniziare a denunciare le omissioni degli agenti. Far rispettare non solo le norme a tutela degli animali ma anche i diritti dei cittadini. Troppe volte le istituzioni penalizzano gli individui perché nessuno osa impugna o confutare l’operato di chi dovrebbe “d’ufficio” rispondere alle richieste.

C.D.