Home Cronaca Bambina di 18 mesi azzannata dal cane

Bambina di 18 mesi azzannata dal cane

CONDIVIDI

Ennesimo caso di aggressione, bambina finisce in ospedale

Dramma in una famiglia di Santhià, in provincia di Vercelli dove il cane di casa, un esemplare di razza pitbull ha aggredito due sorelline. Una di dodici anni, l’altra di 18 mesi. Secondo le indiscrezioni, la sorella maggiore ha riportato lievi ferite al braccio e al labbro. Mentre la bambina di 18 mesi, aggredita al volto, è stata trasferita in condizioni gravi in elisoccorso all’ospedale infantile Regina Margherita di Torino.

La bambina, fortunatamente non sarebbe in pericolo di vita anche se la prognosi resta riservata.

Ricoverata nel reparto di rianimazione, la bambina è stata subito sottoposta ad un intervento dei chirurghi plastici e maxillo facciali.

Il cane è stato invece preso in consegna dal servizio veterinario. In base alla ricostruzione dei fatti, le due bambina stavano giocando in giardino con il cane che ad un certo punto ha reagito attaccando le padroncine.

Alcuni vicini hanno riferito ai media di essersi lamentati in diverse occasioni, in quanto il cane era solito scappare di casa e che in più occasioni avrebbe attaccato altri cani e i loro padroni.

I carabinieri stanno indagando sul caso e cercando di capire perché le ragazzine fossero da sole con il cane in casa. Elemento più volte ribadito dagli esperti. Ovvero, mai lasciare un bambino con il cane, in modo incustodito.

24zampe, inserto del Sole24ore, dedicato al regno animali, ha riportato le dichiarazioni del Codacons che sulla vicenda ha commentato, ricordando che “in Italia si registrano ogni anno 70mila casi di aggressioni all’uomo da parte di cani. Indipendentemente dall’educazione che si dà al proprio animale, è universalmente riconosciuto che esistono razze, come i pitbull o i rottweiler, che per le loro caratteristiche (potenza, robustezza, dentatura) possono provocare ferite letali in caso di morsicatura”.

Un elemento ricordato dallo stesso addestratore ed educatore cinofilo Paolo Caldora, il quale nel caso dell’aggressione letale che si è verificata in periferia di Roma, aveva evidenziato come alcune razze siano “pericolose” per la loro potenza mascellare.

Leggi–> Aggredito e sbranato dal cane corso, padrone muore dissanguato

“Il morso di un volpino, infatti, non causa certo le stesse ferite del morso di un rottweiler o di un pitbull. L’aver eliminato la lista delle 17 razze di cani a rischio introdotte dall’ex ministro Sirchia ha di fatto cancellato qualsiasi obbligo per i loro proprietari, con conseguenze negative sul fronte della sicurezza, e ha portato ad un aumento di attacchi”, prosegue Codacons.

Non esistono razze pericolose per Enci e l’ordine dei veterinari, sostenendo invece che la pericolosità di un cane risiede nel rapporto cane e padrone.

Non riconoscere la potenza di un cane potrebbe essere un errore e un fraintendimento. Un messaggio sbagliato.

Leggi–> Le razze di cani con il morso più potente

Ma non solo. Il sistema attuale permette a chiunque di prendere un cane di qualsiasi razza, anche a persone inesperte. Alcuni cani hanno delle predisposizioni nel carattere e non solo facili da gestire. Questa inesperienza dei padroni potrebbe avere delle conseguenze nefaste.

Inoltre, è importante conoscere il linguaggio dei cani per prevenire rischi. Il periodo in cui entrano nella loro maturità sessuale tra i due e i 3 anni per cui a volte cambia il loro carattere. I cani potrebbero essere più nervosi in base ad alcune stagioni come quella riproduttiva oppure per motivi di salute.

E’ anche risaputo che i cani essendo animali sono imprevedibili e reagiscono ad alcuni stimoli per timore. I cani possono diventare facilmente aggressivi con i bambini per via dell’irruenza dei bambini e infastiditi dal timbro di voce. Sono solo alcuni elementi che non vengono mai abbastanza ricordati e che in molti casi potrebbero prevenire molte tragedie. Gli esperti hanno ribadito molte volte che non si dovrebbe mai lasciare solo un bambino con un cane fino ad almeno 12 anni.


Leggi–> I fattori che scatenano l’aggressività nel cane

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI