Home Cronaca Botti di Capodanno: alternative per proteggere cani, gatti e gli altri animali

Botti di Capodanno: alternative per proteggere cani, gatti e gli altri animali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:45
CONDIVIDI

Esistono delle alternative ai Botti di Capodanno e ai classici fuochi d’artificio, che non disturbano cani, gatti e altri animali: quali sono.

botti capodanno cani gatti
Le alternative ai classici botti di Capodanno, per proteggere cani e gatti (Foto dal web)

Mentre Capodanno si avvicina, la città di Banff, in Canada, ha proposto uno spettacolo pirotecnico privo dei rumorosi scoppi delle celebrazioni tipiche dei fuochi d’artificio. La ragione? Per evitare di spaventare gli animali che vivono dentro e intorno alla città.

Banff, una località turistica situata vicino alle Montagne Rocciose in Alberta, è passata alla pirotecnica a basso rumore per ridurre lo stress sulla fauna selvatica e sugli animali domestici. Ma come sono questi fuochi d’artificio alternativi?

Botti di Capodanno: fuochi d’artificio silenziosi per proteggere cani, gatti e gli altri animali

botti per proteggere cani e gatti
I fuochi d’artificio di Baffs per proteggere cani e gatti (Foto Twitter)

Il processo di lancio dei fuochi d’artificio richiede due fasi, secondo il rapporto di Globe e Mail. Il primo stadio include l’accensione della carica del propellente, che spara i fuochi d’artificio in aria. Il secondo stadio contiene la carica esplosiva e il materiale che crea motivi colorati. Il livello di rumore dei fuochi d’artificio dipende dalla composizione chimica della carica esplosiva e dalla sua stretta.

I fuochi d’artificio silenziosi non sono una nuova invenzione. Collecchio, da noi in Italia, ha vietato i fuochi d’artificio regolari nel 2015. In Gran Bretagna vicino alle zone residenziali, alla fauna selvatica o al bestiame sono consentiti solo fuochi d’artificio silenziosi.

Secondo il People for the Ethical Treatment of Animals (PETA), i rifugi in tutti gli Stati Uniti segnalano un aumento del numero di animali morti dopo il 4 luglio per paura, mentre cani e gatti in preda al panico fuggono dai colpi dei tipici fuochi d’artificio, rischiando anche di venire investiti.

La presidente della PETA, Ingrid Newkirk, ha elogiato la città di Banff per questa sua iniziativa che ha attuato già nel 2018 in occasione della Festa Nazionale.

Diversi utenti hanno suggerito che un numero maggiore di città dovrebbe adattarsi ai fuochi silenziosi. Noi di Amore a Quattro Zampe la pensiamo allo stesso modo.

Potrebbero interessarti anche >>> 

T.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI