Home Cronaca Cagnolina legata davanti a un rifugio aspetta che qualcuno la noti

Cagnolina legata davanti a un rifugio aspetta che qualcuno la noti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:15
CONDIVIDI

Una cagnolina è stata legata al cancello di un rifugio per animali e ora aspetta qualcuno che si possa prendere cura di lei.

cagnolina legata al cancello
Misty, la cagnolina abbandonata legata al cancello di un rifugio (Foto @RSPCA)

Quando i membri dello staff della Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (Società Reale per la Prevenzione della Crudeltà sugli Animali) del Woodside Animal Center, nel Regno Unito, sono arrivati la mattina sono rimasti scioccati alla vista di un cane legato al cancello principale. Nessuno sapeva da quanto tempo il cane era lì – e non appena li vide, fu chiaro che stava aspettando con ansia che qualcuno la trovasse.

“Era in piedi con la testa tra le sbarre del cancello, le orecchie indietro e questi grandi occhi marroni da cucciolo”, ha detto una portavoce RSPCA del rifugio Woodside Animal Center in un comunicato stampa.

Cagnolina legata davanti a un rifugio: la storia di Misty prima del suo arrivo

cagnolina abbandonata rifugio adozione
Misty, la cagnolina abbandonata legata di fronte al rifugio in cerca di adozione (Foto @RSPCA)

Il dolce cane, in seguito chiamato Misty, era così magro che le sue costole erano chiaramente visibili e aveva anche dei problemi alla pelle e alcuni tagli al naso. Misty aveva chiaramente avuto una vita difficile e tutti al rifugio erano così contenti che fosse finalmente in un posto sicuro, dove poter ottenere le cure di cui aveva bisogno. “Doveva essere così confusa e disorientata al suo arrivo“, ha detto la portavoce.

Dopo averla visitata, il rifugio ha scoperto che Misty era dotata di microchip ma questo non è stato sufficiente per scoprire chi la avesse abbandonata. Anche se Misty ora è sana e salva, le sarebbe potuto accadere di tutto mentre è stata lasciata sola legata fuori dal rifugio. Abbandonare un animale, anche se proprio fuori da un rifugio, non è mai la soluzione adatta, e la struttura spera di riuscire a scoprire da dove provenga Misty.

“Ora speriamo che il pubblico possa essere in grado di aiutarci nelle nostre indagini”, ha dichiarato Karl Marston, ispettore del rifugio, in un comunicato stampa. Nel frattempo, Misty si sta rilassando e si sta riprendendo nel rifugio dal suo calvario e una volta pronta, i volontari proveranno a trovare per lei una casa dove non dovrà mai preoccuparsi di essere abbandonata di nuovo.

Potrebbero interessarti anche:

T. F.