Home Cronaca Cane abbandonato all’aeroporto perché privo di documenti per volare

Cane abbandonato all’aeroporto perché privo di documenti per volare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:51
CONDIVIDI

Cane abbandonato all’aeroporto perché privo dei documenti

cane abbandonato aeroporto
Il cucciolo Jack Russell abbandonato all’aeroporto

Lo hanno trovato all’interno di un trasportino, lasciato nel parcheggio dell’aeroporto Marconi di Bologna. Era solo un cucciolo di jack russell di pochi mesi, molto spaventato. I proprietari, due americani diretti a Mosca, non sono riusciti a imbarcare il cane perché privi della documentazione sanitaria necessaria. Per questo, hanno preferito abbandonare la cucciola, lasciandola all’interno del trasportino nel parcheggio.

L’esemplare era privo di microchip. Fortunatamente, alcuni addetti aeroportuali hanno notato la cucciola.

Il cane è stato recuperato dal personale della Polizia di Frontiera che è riuscita a individuare e a risalire ai due proprietari mentre si stavano per imbarcare sul volo. La coppia di cittadini americani è stata denunciata in stato di libertà per il reato di abbandono di animale. Mentre il cucciolo è stato trasferito presso il canile comunale di Bologna, in attesa di un’adozione.

L’abbandono di animali è un reato


L’abbandono è un reato previsto dall’art. 727 del Codice penale per cui “chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro. Alla stessa pena soggiace chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze”.

Al di là della violazione della legge, colpisce l’assenza totale di consapevolezza da parte di questi individui pronti a liberarsi di una creatura vivente, come se fosse un oggetto ingombrante. Una mancanza di responsabilità che in nessun caso pondera le conseguenze. Non solo penali. L’abbandono con queste modalità espone  un animale a pericoli. Il cucciolo poteva scappare dal trasportino e rimanere ferito in un incidente. Poteva smarrirsi e morire di ipotermia con le temperature gelide della stagione. Oppure, qualche malintenzionato avrebbe potuto recuperarlo, facendolo svanire nel nulla e riservando all’animale chi sa quale destino crudele.

Come sempre, le persone adottano un cane, pensando che sia un giocattolo. La coppia americana avrebbe fatto una più belle figura, rinunciando al volo, posticipandolo, oppure chiedendo agli operatori se era possibile affidare il cucciolo a un’associazione.

Leggi anche–>Cane abbandonato in aeroporto dopo una vacanza in Italia

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI