Home Cronaca Cane aggredisce bambino: “Ho dovuto strapparlo con forza per salvarlo”

Cane aggredisce bambino: “Ho dovuto strapparlo con forza per salvarlo”

CONDIVIDI
cane aggredisce bambino
Un cane aggredisce bambino, la madre deve strapparlo a forza dalle sue fauci

Un cane aggredisce bambino con inaudita ferocia. La mamma di quest’ultimo deve intervenire in maniera drastica. Dopo l’episodio il padrone risulta irrintracciabile.

Cane aggredisce bambino. Lo spiacevole episodio è avvenuto a Manchester, ma è una cosa che potrebbe avvenire in qualsiasi parte del mondo. E del resto dei precedenti simili anche dalle nostre parti non mancano. Nello specifico, la piccola vittima ha soltanto 5 anni e si chiama Mackenzie Coombes. A narrare quanto successo è sua madre Ashton, che parla dei drammatici momenti vissuti durante l’improvviso assalto.

I due stavano facendo una passeggiata ed erano di ritorno a casa. All’improvviso un cane feroce ha raggiunto di corsa il bambino e si è scagliato contro di lui. La madre, per salvarlo, racconta un particolare inquietane. “Ho dovuto letteralmente strappare l’orecchio di mio figlio dalla morsa di quell’animale imbufalito. Altrimenti non gli si sarebbe mai staccato”.

Ashton ha 21 anni ed aggiunge altri particolari. “Con me e mio figlio c’era anche mia sorella. Abbiamo incontrato un uomo con il cane al guinzaglio. Gli avevamo chiesto se il quattrozampe fosse amichevole. Poi stavamo andando via quando lui lo ha lasciato libero. E subito la bestia ha buttato a terra Mackenzie. Tutti i presenti hanno provato qualunque cosa possibile per allontanare il cane dal bambino.

Cane aggredisce bambino, il proprietario dell’animale fugge

Tutti tranne il proprietario dell’animale, che nel frattempo era scappato. Il cane per parecchi minuti ha tenuto le sue fauci serrate attorno alla testa del bimbo. Allora la madre di quest’ultimo ha reagito strappandoglielo via e provocandogli una profonda lacerazione. Mackenzie è stato condotto immediatamente in ospedale.

L’applicazione di alcuni punti di sutura non è stata sufficiente. Ben presto ci si è resi conto dell’impellenza di dover procedere con un intervento chirurgico. L’operazione è stata eseguita dopo il trasferimento in un altro ospedale. Adesso il bambino aggredito è in fase di riabilitazione.

Però porta ancora i segni emotivi di quanto si è trovato a dover subire. La madre ha presentato una denuncia nei confronti del proprietario del cane. L’identità di questi però resta ancora ignota e non ci sono elementi utili per poterlo rintracciare.

Leggi anche: Come prevenire l’attacco di un cane ad un bambino.

A.P.