Home Cronaca Cane da caccia finisce in autostrada: era disorientato e spaventato

Cane da caccia finisce in autostrada: era disorientato e spaventato

CONDIVIDI

Fortunatamente siamo quasi alla fine della stagione venatoria e come ogni anno, si faranno i conti della strage perpetrata in nome di un’attività considerata uno sport. Non solo gli animali selvatici sono i primi a soffrire durante la caccia, ma gli stessi cani, compagni di battuta, spesso vengono trattati come semplice strumento ed è facile che siano abbandonati perché non più utili al fine.

Tra gli incidenti che si possono riscontrare oltre al ferimento o addirittura l’uccisione di persone per sbaglio, non mancano di certo i casi in cui i cani vengono smarriti durante una battuta. E’ quanto accaduto a Recco, nei pressi di Genova, dove un cane è scappato durante una battuta all cinghiale, finendo sull’autostrada A12. Il povero animale è stato notato da alcuni automobilisti mentre percorreva il bordo della carreggiata, sicuramente intento ad orientarsi e a ritrovare la strada di casa. Dopo diverse segnalazioni, sul posto è intervenuta una pattuglia dei carabinieri che ha provveduto ad individuare e a recuperare l’animale, evidentemente spaventato.

Il cane aveva una pettorina fluorescente, elemento che ha portato subito a pensare che si fosse smarrito durante una battuta di caccia e aveva il numero del padrone con un segnalatore satellitare. Una volta contattato, il proprietario nel giro di una mezz’ora ha potuto riabbracciare il suo cane.