Home Cronaca Cane ferito dal vicino di casa a colpi di fucile, abbaiava troppo

Cane ferito dal vicino di casa a colpi di fucile, abbaiava troppo

CONDIVIDI
cane ferito
Un cane ferito col suo proprietario ed un’altra persona da un uomo: il motivo è da non credere

Cane ferito a fucilate perché abbaia troppo: a farne le spese anche altre due persone.

Uno spiacevole episodio che ha visto un povero cane ferito a colpi di arma da fuoco si è verificato in provincia di Cagliari. Siamo nel comune di San Vito, a circa 60 km dal capoluogo sardo. Qui un uno di 71 anni è stato arrestato dai carabinieri dopo che è stata accertata la sua colpevolezza. È stato lui ad aprire il fuoco sul malcapitato cane. L’anziano ha imbracciato un fucile che teneva in casa e ha iniziato a sparare. Purtroppo oltre all’animale questo folle ha colpito anche il vicino di casa di 53 anni ed un’altra persona, un 68enne. Questi era intervenuto per sedare la lite. Il pensionato che ha aperto il fuoco in maniera indiscriminata è ora in carcere con l’accusa di tentato omicidio plurimo. La ricostruzione effettuata dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia locale riferisce quanto segue. Di notte il colpevole è uscito dalla propria abitazione per presentare le proprie rimostranze al vicino di casa, a causa del suo cane. Il continuo abbaiare di quest’ultimo lo aveva esasperato. La discussione che ne è nata ha contribuito ad esacerbare ancora di più gli animi.

Cane ferito, l’assalitore aveva perso il senno

L’arrestato è così tornato in casa sua per uscirne con un fucile calibro 12. Il padrone del cane è stato colpito ad una mano e ad una gamba, l’altro uomo è riuscito a trovare riparo dietro ad un’auto. Una volta finiti i colpi, il maniaco si è poi scagliato sul proprietario del cane colpendolo con il calcio del fucile. Per fortuna l’altra persona ed anche i carabinieri, subito arrivati sul posto, lo hanno definitivamente bloccato. Il proprietario dell’animale si trova attualmente ricoverato in prognosi riservata. Per quanto riguarda il cane, pare che se la sia cavata senza alcuna grave conseguenza. Non è la prima volta che succede una pazzia del genere. Lo scorso dicembre una vicenda simile era capitata a Lecce. Un altro anziano aveva sparato al cane della vicina perché abbaiava troppo. Utilizzando tra l’altro un’arma illegalmente detenuta. Negli Stati Uniti addirittura è stata una veterinaria a sparare contro un altro quattrozampe, sempre per lo stesso motivo.

A.P.