Home Cronaca Cane finisce in prigione: il motivo è inimmaginabile

Cane finisce in prigione: il motivo è inimmaginabile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:46
CONDIVIDI

Il loro cane finisce in prigione e i proprietari di questo setter inglese hanno raccontato il motivo, che davvero ha stupito tutti.

Cane finisce in prigione
Cane finisce in prigione: il motivo è inimmaginabile (foto dal web)

Il setter inglese Soup stava passeggiando nei boschi vicino al frutteto di noci pecan a Montgomery, in Alabama, quando scappò via, attratto da qualche profumo, lasciando indietro il suo padrone.

I proprietari di Soup, Michael Parker e Leigh Goyer Parker, lo hanno cercato per giorni. Erano scoraggiati, disse Leigh, e pensavano che il loro cucciolo di 3 anni se ne fosse andato per sempre.

Poi i Parker ricevettero una chiamata da una guardia della prigione a qualche chilometro di distanza. L’uomo ha sentito che la coppia stava cercando il cane e voleva dire loro che sapeva dove fosse il setter. L’etichetta del cane era caduta e gli impiegati della prigione non sapevano che Soup aveva un microchip.

Il cane Soup finisce in prigione: il motivo è inimmaginabile

Cane ritrovato in prigione
Il cane Soup è stato ritrovato in prigione (foto dal Web)

Michael ha scoperto che Soup viveva in grande stile presso il Kilby Correctional Facility, che riceve la maggior parte dei detenuti dello stato. I detenuti rinunciavano alle loro cene per dare da mangiare a Soup, che banchettava con felice, come riportato dal magazine Montgomery.

Soup, il cui nome era il soprannome del padre di Leigh, correva fuori da un grande campo, giocava a basket con i detenuti e litigava con i K-9 che lavorano nella struttura.

Charles Brooks, un supervisore della manutenzione degli impianti, ha dichiarato di aver trovato il cane lunedì alle 6 del mattino, sdraiato vicino a un veicolo statale e con aria spaventata. Dopo che Brooks gli ha dato da mangiare un biscotto, il cane ha seguito gli addetti alla manutenzione ovunque. Di notte, Soup dormiva sotto una tettoia e durante il giorno si riposava su un letto di fortuna di vecchi asciugamani.

Brooks ha incontrato Michael fuori dall’officina di manutenzione mercoledì quando si è fermato in prigione con il suo camion. “Hai buone notizie per me?” avrebbe chiesto Michael. Brooks fischiò per chiamare Soup, che uscì di corsa dal negozio. Parker si sedette sul cemento e iniziò a piangere mentre Soup gli si arrampicava addosso. Quindi il cane saltò sul sedile anteriore del camion.

Capivi assolutamente che era il suo cane”, ha detto Brooks. “Io e il cane siamo stati inseparabili per tre giorni, e non è venuto da me quando quell’uomo si è fermato.”

Soup era depressa nella sua prima notte a casa, ma giovedì ha iniziato a comportarsi normalmente, ha detto Leigh. Fortunatamente per il cane, è improbabile che la separazione dai suoi nuovi amici in prigione duri per sempre. “Lo porteremo a visitare la prigione“, ha detto Leigh. “E porteremo al custode una crostata di noci pecan.

Potrebbe interessarti anche:

T. F.