Home Cronaca Cane folgorato a Livorno: la denuncia e le accuse di una donna

Cane folgorato a Livorno: la denuncia e le accuse di una donna

CONDIVIDI

Cane folgorato a Livorno: la denuncia e le accuse di una donna. Tragedia evitabile. La società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica conferma tutto.

cane folgorato
(Pixabay)

Una terribile denuncia arriva attraverso il quotidiano ‘Il Tirreno’ da una donna, residente nella Valle Benedetta, in provincia di Livorno. Questo il suo racconto: “Eravamo in cinque, con noi c’erano sette cani. Doveva essere una passeggiata in tranquillità tra i sentieri del bosco, come facciamo spesso, invece si è trasformata in una tragedia. Uno dei cani, un meticcio di 10 anni, è rimasto infatti folgorato da un cavo dell’alta tensione che era caduto per terra: in quel sentiero ce n’erano addirittura due, è una vergogna”. La donna ha spiegato di aver denunciato l’accaduto a vigili urbani e tecnici Enel. “Ma quei cavi sono ancora lì”, ha poi commentato.

L’episodio è accaduto lunedì scorso, nel pomeriggio, quando il meticcio è morto, “mentre altri tre cani, fortunatamente, si sono ripresi dopo aver preso la scossa”. La donna si domanda: “E se fosse stato un bambino a toccare quei cavi?”. Poi aggiunge ancora: “È una cosa gravissima un episodio che conferma la mancanza di manutenzione in questa zona. I cavi sono caduti in uno dei sentieri più frequentati del bosco, segnalato anche sulle mappe e sulle cartine: ci passano moto e mountain bike, ci vanno tante persone con i loro cani, spesso ci trovo bambini e ragazzi. È pericoloso, molto pericoloso. E in questi giorni, visto che i cavi sono sempre in quel sentiero, sto cercando di avvisare il maggior numero di persone”.

Cane folgorato a Livorno: l’Enel conferma l’episodio

Rispetto a quanto accaduto, peraltro, è arrivata anche la conferma di E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione. Si parla di un guasto sulla parte finale di una linea elettrica aerea di bassa tensione al servizio di un casolare, che risulta disabitato. A determinare il guasto, secondo quanto si apprende, sarebbero stati eventi meteorologici avversi. Il guasto, nel frattempo, è stato riparato, ma purtroppo solo dopo l’incidente che ha coinvolto il cane. Nei giorni scorsi, vi avevamo dato notizia della morte terribile di un cane folgorato nel centro storico di Frascati. La vittima è un povero pastore tedesco, che passeggiava lungo via Matteotti. A darne notizia è il quotidiano romano ‘Il Tempo‘. Secondo quanto ricostruito, il pastore tedesco a un certo punto ha toccato col muso il metallo di un chiusino. Nell’immediato istante in cui è avvenuto il contatto, è rimasto folgorato da un’intensa scossa elettrica. Il proprietario ha provato inutilmente a salvarlo.

GM