Home Cronaca Cane intrappolato in una grotta per 5 giorni. Salvato dagli speleologi

Cane intrappolato in una grotta per 5 giorni. Salvato dagli speleologi

CONDIVIDI

Cane intrappolato per cinque giorni in fondo a una grotta

soccorso animali
Soccorso alpino e speleologico siciliano nella grotta

Probabilmente è corsa dietro a una prede, forse una lepre. Per Lea quel giorno si è trasformato in un incubo. La spinoncina di 8 anni è finita nel fondo di una grotta senza riuscire a ritrovare l’uscita. Una grotta appartenente ad un sistema di pozzi, piena di cunicoli.

Il padrone di 61 anni ha tentato di raggiungerla ma si è dovuto fermare per via delle estremità troppo strette. Nei giorni seguenti sono stati fatti altri tentativi, ma ogni volta, sono andati a vuoto. Ecco perché il terzo giorno, sono stati chiamati a intervenire i tecnici del Soccorso alpino e speleologico siciliano nella speranza di tirare fuori Lea da quei cunicoli.

Sul posto, una squadra di tecnici della stazione Palermo-Madonie hanno studiato la situazione, facendo un primo tentativo. Purtroppo, il passaggio era troppo stretto per cui è stato necessario allargare l’ingresso della grotta. Dopodiché, la squadra di speleologi ha messo in sicurezza lì’area, attrezzando il percorso con corde e chiodi fissati sulle pareti della grotta, prima di addentrarsi nelle cavità.

Speleologi recuperano Lea

Gli speleologi sono riusciti a raggiungere il pozzo in fondo alla grotta ma non c’erano tracce del cane. All’indomani mattina, il padrone è tornato sul posto e ha sentito abbaiare Lea. Per fortuna, due speleologhe hanno cercato di fare un ultimo tentativo andato a buone fine.

Lea è stata recuperata dalla squadra poco prima del calare della notte. Il cane era sopravvissuto bevendo acqua nelle cavità del pozzo. Appariva disorientata e provata, anche se in buone condizioni, come emerge dalle fotografie condivise su facebook dal gruppo Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano annunciando il successo delle operazioni.

Lea tra le braccia di due speleologhe

Una storia a lieto fine per la dolce Lea, riconsegnata alle cure del padrone. Una brutta avventura che sicuramente la dolce Lea si ricorderà in futuro, forse evitando di addentrarsi nuovamente in una grotta.

Ecco il post con il salvataggio dei vigili del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano:

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI