Home Cronaca Cane malato: viene ucciso e sepolto, denunciato l’anziano proprietario

Cane malato: viene ucciso e sepolto, denunciato l’anziano proprietario

CONDIVIDI
cane malato
(foto pubblico dominio)

Sconcerto per quanto avvenuto a Zugliano, nel vicentino, dove un cane malato viene ucciso e sepolto: denunciato l’anziano proprietario.

Mette davvero i brividi pensare a quanto accaduto a Zugliano, in provincia di Vicenza, dove un anziano cacciatore di 79 anni ha deciso di porre fine alla vita del suo cane anziano e malato con metodi fai-da-te. Fino a una ventina di anni fa, si trattava di una pratica diffusa, ora invece per fortuna le norme sul maltrattamento di animali lo impediscono. L’anziano che si è reso responsabile di questo atto criminale è stato ora denunciato. Da quanto si apprende, per uccidere il cane, ha utilizzato un bastone.

La denuncia del cane ucciso a bastonate dall’anziano proprietario

Quando i militari dell’Arma dei carabinieri del comando di Thiene gli hanno chiesto spiegazioni riguardo il suo comportamento, l’anziano ha detto di averlo fatto per pietà. Ha spiegato infatti che il cane aveva contratto il cimurro. Inoltre ha sottolineato che rischiava di contagiare altri animali. Ma ai carabinieri quello non è sembrato un gesto di pietoso amore, anzi una delle ipotesi è che lo abbia soppresso in casa per evitare esosi esborsi in cure veterinarie. Le indagini dei militari del Capitano Davide Rossetti faranno luce su questo episodio increscioso e cruento, che ha dato adito a un dibattito in paese, suscitando peraltro grande sdegno.

Sono stati i vicini di casa dell’anziano, che per puro caso hanno assistito alla terribile scena violenta, avvenuta alla luce del sole, a lanciare l’allarme, avvertendo i carabinieri. Al pensionato sarà notificata una denuncia per maltrattamenti di animali, con l’aggravante della morte come conseguenza, in base a quanto prevede il codice penale: “Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o a fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche” è infatti sanzionabile. Per l’uomo il rischio è una condanna alla reclusione da 4 a 24 mesi ovvero una pesante multa. Per lui l’aggravante della crudeltà nel suo comportamento, che ha provocato appunto la morte del cane. Sull’animale, sepolto in una buca poco lontano dalla residenza del pensionato, il magistrato incaricato dell’indagine ha disposto l’autopsia. L’incaricato dell’esame approfondito sul cadavere sarà un consulente veterinario del Tribunale di Vicenza. La carcassa del cane è stata già sequestrata e prelevata dal giardino dell’anziano.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI