Home Cronaca Cane rubato alla vigilia di Natale: “Non avevo soldi per comprarlo”

Cane rubato alla vigilia di Natale: “Non avevo soldi per comprarlo”

CONDIVIDI

cane rubato

Ad Eatontown, una località del New Jersey, le forze dell’ordine locali hanno ricevuto una singolare denuncia relativa ad un cane rubato da una struttura di accoglienza per quattrozampe del posto. Il furto, decisamente insolito, si è verificato alla vigilia di Natale, ed il responsabile è stato trovato quasi subito: si tratta di Susan Bajew, una donna di 63 anni proveniente dalla vicina città di Neptune. La signora è stata formalmente accusata per il furto dalla polizia di Eantontown, la quale si è difesa dicendo di non avere soldi a sufficienza per adottare l’animale. Ed il cane rubato in questione è un Volpino di Pomerania maschio di circa 9 anni, prelevato dall’impianto di accoglienza canina della associazione animalista SPCA. Il microchip regolarmente in dotazione all’animale è sparito. Il cucciolone è stato restituito poi due giorni fa al canile, illeso ed in buone condizioni sia fisiche che di umore. Ma la vicenda proseguirà in tribunale, dove per l’appunto la signora Susan Bajew deve difendersi dai capi di imputazione che l’hanno raggiunta.

E questo cane è esattamente quello protagonista di quanto segue: l’animale doveva essere un regalo di Natale per due gemelline di 5 anni, la cui mamma aveva comprato loro il cucciolo. Ma era sparito dal  caniele e le piccole Lana ed Alani erano finite in preda ad enorme tristezza, chiedendo pubblicamente di poter riavere il loro Tub Tub, che erano pronte ad amare e coccolare per accudirlo. Purtroppo, anche se siamo in periodo natalizio, la bontà di certe persone resta immersa sotto ad un oceano di cattiveria e di crudeltà. Ed avvengono cose come queste.

Cane rubato, ci sono stati altri episodi nei giorni scorsi

Una storia che ha visto coinvolto un altro cane rubato è avvenuto poco prima di Natale, con il miglior amico a quattro zampe del piccolo Edward che era stato rubato da alcune persone. Un testimone afferma di aver visto i malintenzionati far salire a bordo del loro furgone il cane, dicendo a quest’ultimo di conoscere i proprietari e di volerglielo restituire, dal momento che l’animale aveva l’abitudine di ‘evadere’ dal giardino di casa per andarsene in giro. Invece da allora la sua famiglia non lo ha rivisto, ed ora circolano appelli per ritrovarlo.

A.P.