Home Cronaca Il cane è senza museruola: scoppia la rissa su un autobus

Il cane è senza museruola: scoppia la rissa su un autobus

CONDIVIDI
(CC-BY-SA-3.0)

Scene che non vorremmo mai vedere quelle scoppiate in Corso Europa a Milano, dove un autista di autobus ha litigato con una coppia. Oggetto della discussione un dogo argentino, senza museruola salito a bordo del mezzo. L’autista, un 39enne, ha spiegato ai due che il cane non poteva salire sul bus senza precauzioni. Così è scoppiato un parapiglia e i due sono stati fatti scendere dal bus. Dalle parole si è passati ai fatti e una 42enne ha ripreso la scena con lo smartphone. La rabbia della coppia si è così diretta nei suoi confronti, nonostante la donna avesse spiegato di essere incinta.

Sul posto è intervenuta la polizia, ma gli aggressori erano già scappati. In ogni caso, la 42enne ha sporto denuncia nei loro confronti. Nella tarda serata, sono stati poi individuati da una volante in piazza Cordusio. Si tratta di un uomo di 61 anni e la compagna di 44: devono rispondere di minacce, danneggiamento e interruzione di pubblico. A quanto risulta, già una volta l’autista del mezzo li aveva invitati a scendere, così sono tornati per vendicare l’affronto. Nel parapiglia, avevano danneggiato i vetri di una porta lanciando sassi e prendendola a calci.

Il precedente di Firenze

Qualche giorno fa, uno spiacevole episodio è accaduto sul bus numero 30 a Firenze. Un cane, privo di protezioni, di grossa taglia e di una razza potenzialmente aggressiva, è stato infatti il terrore di alcuni passeggeri, tant’è che la conducente del bus ha dovuto fermare il mezzo. Gran parte dei presenti nel bus, spaventati dal cane, che non aveva neanche la museruola, sono scesi dal mezzo. Hanno così aspettato un altro bus per proseguire il viaggio. Nel frattempo, è arrivata la polizia che ha denunciato la proprietaria del cane. Il fatto è avvenuto in via Pratese, all’altezza di via Primo Settembre.

La donna, una 50enne originaria della Sicilia, è stata accusata del grave reato di interruzione di pubblico servizio. Più volte, sarebbe stata richiamata dalla conducente del bus, che le metteva davanti il regolamento per spiegarle che quel cane non poteva viaggiare senza museruola. La donna avrebbe anche affrontato passeggeri e conducente dell’autobus e ci avrebbe litigato. Solo l’intervento delle forze dell’ordine ha riportato la calma, ma l’episodio ha creato strascichi polemici e in molti sono tornati a mettere sotto accusa la sicurezza sui mezzi pubblici.

 

GM