Home Cronaca Finisce nella tana dell’istrice: salvato con il geo localizzatore

Finisce nella tana dell’istrice: salvato con il geo localizzatore

CONDIVIDI

Cane intrappolato nella tana di un’istrice, intervengono i vigili del fuoco

pericolo cani bosco
Cane tana di istrice

La tana di un’istrice può essere molto grande. Una famiglia di istrice scava in profondità, creando diversi cunicoli che collegano due o più camere tra di loro, arrivando fino a 4 o 5 sbocchi verso l’esterno. Un vera e propria dimora sotterranea, dove l’istrice trascorre il letargo anche se durante l’inverno esce quando il clima è mite per trovare un po’ di cibo.

Le tane degli animali selvatici sono spesso un pericolo per i cani da caccia che di rado durante la stagione venatoria, rischiano di restare intrappolati nelle cavità sotterranee seguendo le tracce di una preda.  

E’ la brutta avventura di cui è stato protagonista un segugio nell’ultimo giorno di caccia. L’esemplare a Fabriano, in una frazione di Sant’Elia si è trovato incastrato nella tana di un’istrice. Il segugio di nome Laika è un esemplare anziano di 11 anni. Per poterlo salvare sono intervenuti sul posto i vigli del fuoco che hanno addirittura utilizzato il geofono, ovvero un un sensore atto a rilevare movimenti del suolo e le telecamera da anfratti, per individuare il luogo in cui era finito il povero animale.

Dopo alcune manovre e diverse operazione, i vigili del fuoco sono riusciti a localizzare il cane sotto terra. Dopo aver scavato, i vigili hanno recuperato l’esemplare che è apparso un po’ provato e scosso dall’avventura. Fortunatamente, il cane era in buone condizioni ed è stato riconsegnato alla cura dei padroni.

Guarda il video: clicca Cane salvato dai vigili del fuoco

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI