Home Cronaca Cane ucciso, massacrato a colpi di pietre nel giardino vicino Napoli

Cane ucciso, massacrato a colpi di pietre nel giardino vicino Napoli

CONDIVIDI
cane ucciso
(screenshot Youtube)

Sconcerto per un cane ucciso, massacrato a colpi di pietre in giardino: succede vicino Napoli, a Torre Annunziata, la denuncia di Animalisti Italiani.

Una morte atroce quella di un cane femmina, che è stato ucciso, massacrato a colpi di pietre. Avviene a Torre Annunziata, nell’hinterland di Napoli. Il cane, secondo quanto denunciato, si trovava nel suo giardino, nei pressi della Stazione Circumvesuviana di Torre Annunziata – Oplontis. A fare la drammatica scoperta, è stato il proprietario dell’animale. Dell’accaduto si occupa Animalisti Italiani Onlus, che ha denunciato tutto.

Se ti interessa, leggi anche –> Cane ucciso, la padrona lo aveva lasciato ai toilettatori – FOTO

La denuncia dell’associazione per il cane ucciso

Accusa Animalisti Italiani: “È un crimine efferato che non possiamo tollerare. È l’ennesima violenza contro i nostri fratelli senza voce. Ci costituiremo parte civile per rendere giustizia a un essere innocente, che voleva vivere e doveva vivere. Questa ennesima storia di crudeltà ‘disumana’ evidenzia un vuoto normativo sulla tutela degli animali. L’applicazione delle pene non viaggia di pari passo con una sensibilità sempre più diffusa verso gli animali e il loro benessere”.

Prosegue la nota dell’associazioni che si occupa di diritti degli animali: “Emerge l’esigenza di punire con maggiore severità reati di maltrattamento e uccisione di animale. Questi criminali rappresentano un pericolo sociale e vanno fermati. L’insensibilità verso questi gesti è l’indice di un momento storico in cui si è perso ogni senso di umanità e responsabilità”.

Potrebbe anche interessarti –> Cane ucciso a colpi di fucile, “Era pericoloso per la mia famiglia”: condannato

Cane ucciso: denunciare questi episodi

A portare avanti la denuncia, in particolare, è il Presidente di Animalisti Italiani onlus, Walter Caporale. Questi conclude: “Chi ha visto qualcosa denunci l’accaduto, anche in modo anonimo. Il giardino è chiaramente visibile dalle case che affacciano sulla strada ferrata, quindi l’efferato episodio non è potuto passare inosservato”.

Questi episodi vanno denunciati. Non è giustificabile che ancora oggi ci sia qualcuno che pensa di poter trattare così dei poveri animali, facendola poi franca. Si tratta di vicende che fanno purtroppo parte della quotidianità.