Home Cronaca Chiuso il parco di Neto troppi animali trovati morti per motivi sconosciuti

Chiuso il parco di Neto troppi animali trovati morti per motivi sconosciuti

CONDIVIDI

E stata chiesto l’immediata chiusura del parco di Neto  per i troppi animali trovati morti nei giardini.

Parco di Neto

Il Parco di Neto si trova a Calenzano in via Vittorio Emanuele nella località di Settimello il parco ha un’estensione di circa 8 ettari il parco del Neto è caratterizzato da una grande varietà di specie arboree e una moltitudine di specie animali  che lo popolano.

il parco è aperto al pubblico e da alcuni giorni sono arrivate diverse segnalazioni da pare di persone che frequentando abitualmente il parco che  si sono rese conto di incontrare lungo i sentieri e i giardini troppi animali morti.

Le cause dei decessi sono ancora ignote ma chi frequenta assiduamente il parco è molto preoccupato per la situazione.

potrebbe interessarti anche—>Lo zoo degli orrori! Oltre 500 animali morti in 4 anni

Gallina ovaiola
Gallina

Sono infatti state contattate le forze della polizia locale :“Abbiamo avvisato la polizia municipale sperando che il comune si stia adoperando per capire la causa di tutti questi decessi”.

il sindaco Riccardo Prestini ha infatti ordinato la chiusura immediata del Parco del Neto per due settimane per procedere con gli accertamenti del caso . Il provvedimento di chiusura è stato firmato venerdi 16 agosto 2019.

L’ Asl Veterinaria e la polizia municipale stanno eseguendo e una serie di accertamenti con il quale sarà stabilita la motivazione dei sempre più frequenti decessi. Nel parco fino ad oggi sono morte circa 10 anatre, un gallo, un coniglio e alcune galline.

Le carcasse degli animali sono state trovate intatte, non sembra infatti che le povere creature decedute abbiano subito atti di violenza , il che potrebbe rivelarsi ancora più problematico in quanto potrebbe trattarsi di un avvelenamento o di una patologia dilagante.

gallo

i giardini di Neto sono quotidianamente visitati anche da persone anziane che vogliono passare le giornate all’area aperta, negli ultimi periodi le segnalazioni sul mantenimento del parco destano sospetti.

Sembra infatti che in molti si siano lamentati per il laghetto e la maltenuta dei giardini e della poca pulizia nel parco. Il che però non giustifica la morte di tutti gli animali.

Ed ecco perché il sindaco e il comune ha disposta la chiusura del parco fini a quando non saranno effettuate delle analisi e non sarà chiaro il motivo della morte degli animali.

L.L.

potrebbe interessarti anche—>Animali morti in un appartamento a Piacenza: orrore senza fine

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.