Home Cronaca Cinema aperto ai cani: oggi l’inaugurazione milanese

Cinema aperto ai cani: oggi l’inaugurazione milanese

CONDIVIDI
(Twitter)

Apre oggi nel quartiere di Porta Romana a Milano una sala cinema molto particolare. Si chiama “Il Cinemino” ed è un cine-circolo da 75 posti più bar, luogo di ritrovo e di creatività. Ma cosa la rende davvero così speciale? Il cinema è dog friendly. Infatti, tra le iniziative che metterà in campo ci sarà il ciclo di proiezioni Cinefile Cinofile, con accesso consentito ai cani.

Sara Sagrati, membro della squadra che hanno dato vita al cine-circolo, aveva parlato nei giorni scorsi di uno spazio “vivo, coinvolgente, stimolante”. L’intento dichiarato da chi ha dato vita alla sala è quello di accompagnare il pubblico a “ritrovare il piacere di stare in sala in compagnia”. Da qui, insomma, l’idea di proiezioni dog friendly, ma non solo. Importanti rassegne, infatti, sono dirette sia a mamme e bambini, che a persone della terza età. E tanti anche i film stranieri proposti in lingua originale.

Fervente è l’attesa per l’inaugurazione odierna: si apre al pubblico alle 18.30 e dalle 19.00 si potrà accedere al cineclub Il Cinemino che inaugura con la proiezione di ‘Faithfull’, un documentario sulla cantante Marianne Faithfull. Insomma è tutto pronto per un’idea innovativa e che è quasi una scommessa: l’avvento delle multisala, infatti, ha di fatto messo in crisi i cinema di quartiere. Nei centri urbani, sono sempre meno le sale cinematografiche dove si proietta cinema indipendente e il fatto che uno di questi abbia un occhio particolare per i cani e i loro padroni.

Cinema aperto ai cani: il precedente di Londra

Finalmente, dunque, qualcosa si muove anche in Italia, mentre a Londra ha aperto da poco un cinema dichiaratamente dog friendly, in cui è possibile presentarsi con il vostro adorato quattrozampe. Ci sono proprio degli appositi spazi adibiti per i cani, con le poltrone del cinema ricoperte di lenzuola. Le proiezioni non sono aperte tutti i giorni all’accoglienza dei cani, se ne svolge una ogni sei settimane. Insomma, quello londinese è un esperimento.

Non mancano diverse immagini e fotografie postate sui social network, in cui si parla di divertimento assicurato non solo per la visione di un film la cui uscita era magari attesa da tempo. A fare la differenza è proprio la presenza dei cani, dunque.

GM