Home Cronaca Comune dice addio a un cane randagio con un manifesto funebre

Comune dice addio a un cane randagio con un manifesto funebre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:41
CONDIVIDI

Manifesto funebre del Comune per il cane randagio che aveva adottato da 15 anni

manifesto funebre cane
Manifesto funebre dedicato a Mumù

E’ venuto a mancare il dolce cane randagio chiamato Mumù. Il Comune di Contursi Terme, in provincia di Salerno, lo aveva adottato quindici anni fa.

Diventato ormai anziano, amato da tutta la comunità, il tenero Mumù è morto di vecchiaia. Il Comune ha deciso di rendergli omaggio con un manifesto funebre, dedicando a quel randagio, un commovente addio.

“È venuto a mancare Mumù, il sindaco dei cani del Comune di Contursi Terme. Amato da tanti, scacciato da altri e rinnegato da alcuni. Ciao Mumù. I tuoi amici umani”.

Un gesto d’amore che non è passato inosservato e nell’arco di poche ore il manifesto è diventato virale sui social.

Il cane era stato abbandonato dai suoi padroni. Vagava spaventato e senza meta, fino a quando alcuni cittadini non hanno iniziato a prendersi cura di lui. L’anno seguente, fu lo stesso Comune ad adottarlo con regolare registrazione e microchip. Attraverso gli anni alcuni cittadini, Armida, Diego, Anna, Donato se ne sono occupati, curandolo, provvedendo a dargli da mangiare, a dargli affetto e alle cure anti parassitarie.

Cane parte della famiglia

Tutti conoscevano Mumù che era solito passeggiare per la città. Faceva compagnia ad alcuni residenti che lo coccolavano mentre altri cittadini più arcigni lo cacciavano.

Un cane amato e protetto al quale il Comune ha voluto rendere un omaggio speciale per ricordarlo.

In un’altra occasione è stato realizzato un manifesto funebre dedicato a un cane di nome Dante a Rimini. Nonostante il gesto d’amore e d’affetto, il manifesto venne criticato da molti cittadini, indignati.

–>Il bellissimo manifesto funebre per Dante, ma la gente si indigna!

Esempi di come gli animali domestici siano ormai diventati membri delle famiglie. Non a caso, in un manifesto funebre, oltre a indicare i nome dei famigliari, i figli della defunta, inserirono anche il saluto del cane: “Il suo cane di nome Hachiko la piange ancora”.

–>Cane piange la padrona nel manifesto funebre. L’affetto di una famiglia

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI