Home Cronaca Coniglio legato ad un’auto e trascinato, caccia agli aguzzini

Coniglio legato ad un’auto e trascinato, caccia agli aguzzini

CONDIVIDI

coniglio

Lo avevano legato con un corda al paraurti dell’automobile. Non si tratta di un cane , bensì questa volta di un dolce e innocue coniglio nano tutto bianco. Ad accorgersi di quella tenera creatura, una coppia che stava viaggiando nel senso opposto di una strada nei pressi di La Spezia che ha subito fatto retromarcia per inseguire e raggiungere quel mezzo dell’orrore.

Per casualità del destino, pochi istanti dopo, la corda ha ceduto e il povero animaletto è caduto al lato della strada. Una volta recuperato, la coppia ha tentato di raggiungere i due aguzzini, senza successo, in quanto sono riusciti a dileguarsi nel nulla, con la loro utilitaria.

Il coniglio è stato portato presso la Clinica Veterinaria Haziel a Santo Stefano Magra. La piccola creatura ha riportato numerose escoriazioni sul muso e diverse contusioni che sarebbero compatibili con il trascinamento. A distanza di due giorni dal terribile fatto, le condizioni del coniglio nano stanno migliorando. Dagli aggiornamenti diffusi dai giornali locali, si apprende che l’animale sta mangiando gli omogeneizzati mentre lo staff veterinario sta cercando di fare il possibile per salvarlo.

La coppia che ha assistito alla scena ha presentato una denuncia e ora, tramite la collaborazione della Municipale del comando di Via Lamarmora a La Spezzia, si stanno cercando possibili testimoni che, verso le 14.30 del 9 novembre, si trovavano in via dei Colli e che potrebbero avere informazioni con le quali poter risalire ai responsabili.

Un gesto crudele contro un animale innocente, torturato per un semplice gioco. Ancora una volta la cronaca animale mostra le assurdità di fatti sconcertanti dei quali sono vittime esseri indifesi. Ancora una volta, ci si chiede perché prendersela con un animale: una bravata, una scommessa, un semplice gioco crudele? Un gesto sadico che di certo mostra il volto di persone con una violenza latente, pericolose.