Home Cronaca Coronavirus, cane contagiato dall’uomo: la conferma da Hong Kong

Coronavirus, cane contagiato dall’uomo: la conferma da Hong Kong

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:41
CONDIVIDI

Le autorità locali hanno confermato il primo caso di contagio da uomo ad animale: il cane contagiato dall’uomo è risultato positivo al Coronavirus ma non è infettivo.

coronavirus cane contagiato
Coronavirus, cane contagiato dall’uomo (Foto Pixabay)

Dopo alcuni giorni e ulteriori analisi è arrivata la conferma: il cane messo in quarantena ad Hong Kong è stato contagiato con il coronavirus dall’uomo. Si tratterebbe del primo caso probabile di trasmissione del Covid-19 da un essere umano a un animale. Le autorità locali si sono affrettate a specificare che non è il caso di farsi prendere dal panico: infetto, infatti, non significa infettivo e non ci sono prove che l’animale possa trasmettere il coronavirus all’uomo.

Il cane avrebbe contratto la malattia dalla sua proprietaria, una donna sessantenne affetta da coronavirus: secondo quanto riportato dal South China Morning Post, il cucciolo di Pomerania avrebbe contratto un’infezione di basso livello e sarebbe pertanto continuamente e attentamente monitorato. Il cane è tuttora in quarantena e sarà restituito alla sua famiglia non appena le analisi risulteranno negative.

Cane contagiato dall’uomo: ma il coronavirus non passa attraverso i 4 zampe

coronavirus cane
Come il coronavirus dall’uomo può contagiare il cane

Le autorità sanitarie di Hong Kong, unendosi alle affermazioni già ampiamente sottolineate e diffuse dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, si sono affrettate a specificare che non esistono assolutamente prove che l’infezione possa trasmettersi dagli animali domestici all’uomo. Pertanto, cani e gatti non sono responsabili di contagio da coronavirus e non bisogna preoccuparsi di condividere normalmente con loro le nostre giornate.

Resta bene inteso che, come tutti sono caldamente invitati a fare in questa difficile fase storica, è fondamentale osservare con ancora maggiore attenzione le norme igieniche indispensabili: bisogna lavarsi le mani dopo aver accudito cani e gatti, evitare di baciare il cane oppure micio, mantenere il più possibile pulito e igienizzato l’ambiente domestico condiviso con i nostri amici a quattro zampe.

Bando agli inutili allarmismi, quindi: il cane trovato positivo a Covid-19 ha infatti contratto un livello di infezione molto basso, inoltre il cucciolo non presenta alcun sintomo e si mostra assolutamente sano e in grado di affrontare le normali attività quotidiane cui si è sempre dedicato. Gli animali da compagnia non possono trasmettere il coronavirus all’uomo: il messaggio più importante che deve passare è sicuramente questo.

Potrebbe interessarti anche:

Chiara Burriello

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI