Home Cronaca In cortile ci sono due vipere: l’allarme di una madre di famiglia

In cortile ci sono due vipere: l’allarme di una madre di famiglia

CONDIVIDI
(Pixabay)

Nota due vipere in cortile, proprio dove giocano le figlie, e scatta l’allarme: la denuncia arriva da una mamma di Creva, frazione di Luino. La notizia è riportata dal portale luinonotizie.it, che ha raccolto la testimonianza della madre: “L’anno scorso ho scritto in comune, facendo protocollare una lettera, ma non è successo nulla. Successivamente ho contattato il consigliere Agostinelli che, dopo diverso tempo, è riuscito a far pulire la zona, contattando gli uffici e i tecnici comunali competenti”.

La donna prosegue nella sua denuncia: “Ora, però, siamo punto e daccapo: da quella volta lì nessuno è mai più venuto a pulire. La cosa che trovo assurda, però, è che l’altro giorno abbiamo ammazzato due vipere, vicino al cancello i casa dei miei genitori. Lì ci giocano le mie bimbe. Non so più cosa fare. Oltre a questo, poi, che è già abbastanza, ci sono numerosi cittadini incivili che vengono a buttare la loro immondizia. Non se ne può più”.

Alla madre di famiglia replica il vicesindaco di Luino, Alessandro Casali: “Ringrazio la cittadina per la segnalazione. Come mi hanno appena confermato gli uffici, però, la proprietà è di terzi e non comunale. In ogni caso, rimane comunque un pericolo dal punto di vista igienico-sanitario . Per questo motivo già oggi, tramite la Polizia Locale, provvederemo a contattare la proprietà. Al più presto l’area deve tornare ad essere necessariamente pulita”.

I recenti avvistamenti di serpenti

In questi mesi diverse sono state le segnalazioni riguardanti la presenza di serpenti: molta paura c’è stata a luglio, nelle case popolari di via Piero Bottoni 17, estrema periferia sud di Milano. Qui una bimba di sette anni è stata morsa da un rettile. Nelle stesse ore, preoccupazione in una scuola dell’anconetano, dove è stato ritrovato dal personale in servizio un serpente. Questi si era rifugiato in cerca refrigerio all’interno dell’istituto. Sono così stati chiamati a intervenire i militari del Gruppo Carabinieri Forestali di Ancona. La scuola in questione è la scuola superiore “Podesti – Calzecchi Onesti” di Passo Varano. Il serpente, a quanto pare non velenoso, si aggirava nell’aula informatica dell’Istituto.

Qualche giorno prima, un ospite inatteso è stato scovato tra i carrelli del supermercato della nota catena di distribuzione ‘Esselunga’ di Viale Umbria, a Milano. Si trattava infatti di un serpente della considerevole lunghezza di ben un metro e mezzo, sorpreso da un addetto intento a mettere in fila i carrelli vuoti dal piano inferiore all’interno dell’esercizio commerciale.

In precedenza, invece, il proprietario di un cane si è ritrovato davanti una vipera, la quale ha rapidamente morso l’animale ed è poi sparita. L’episodio è stato registrato il 21 maggio, in via Plinio, a Legnano, grosso centro in provincia di Milano.

Morso da una vipera: tanta paura per il consigliere comunale

Nei giorni scorsi, se l’è vista brutta il consigliere comunale del gruppo Impegno e futuro per Quero Vas Tiziano Curto, dopo il morso di una vipera. “Sto meglio, anche se devo rimanere in osservazione per l’edema alla gamba”, le sue prime parole al ‘Gazzettino’. Il giovane consigliere comunale non nasconde la sua paura per quello che è avvenuto sul monte Tomatico, ma rassicura tutti.

“Stavo salendo con mio papà il sentiero 850 per arrivare a malga Pradalon, a salutare degli amici”, ha detto Tiziano Curto. E ha aggiunto: “Poi avremmo proseguito verso malga Paoda per partecipare alla festa 4 passi in amicizia dove avremmo dovuto pranzare. Appena sotto malga Pradalon stavo camminando circa un metro dietro a mio padre seguendo gli stessi passi. All’improvviso, dalla mia destra mi si è scagliata addosso la vipera, che mi ha morso”.

GM