Home Cronaca Crudeltà animali: il cane sparisce, lo ritravano nel fosso con la testa...

Crudeltà animali: il cane sparisce, lo ritravano nel fosso con la testa avvolta da un sacco

CONDIVIDI
crudeltà animali
Winnie, gettato in un fosso con al testa dentro un sacco

Affidano il cane ad un’amica. Lo perde e lo ritrovano chiuso in un sacco gettato in un fosso.

Spesso il destino riserva brutte sorprese. E’ l’epilogo della storia di Winnie uno Schnauzer nano che viveva in una famiglia circondato da coccole e tanto amore. I proprietari, partiti in vacanza, hanno affidato Winnie ad un’amica, Sharon Lupton. Tutto scorreva alla perfezione, quando una mattina, la sorella di Sharon ha portato fuori Winnie. La giovane ragazza lo aveva sciolto durnate la solita passeggiata. Winnie correva e faceva avanti e indietro. Niente avrebbe fatto sospettare che ad un certo punto il cane non è più tornato indietro, svanendo nel nulla.

Le due sorelle, allarmate, lo hanno cercato ovunque al primo pomeriggio, segnalando la scomparsa di Winnie anche alla polizia. Nel primo pomeriggio, Sharon riceve una chiamata da parte di una clinica veterinaria.

“La prima cosa che ho chiesto è stato per favore, ditemi che avete Winnie. Loro hanno risposto di sì, ma che il cane aveva avtuo una brutta esperienza”.

cani abbandonati
Incorcio con il fosseo dove hanno ritrovato il cane

L’inspiegabile crudeltà sugli animali

La giovane ragazza si è precipitata in clinica, scoprendo quello che era accaduto al dolce Winnie. Un testimone ha raccontato di aver visto tre giovani ragazzi scendere da un Suv e lanciare il cane dentro l’acqua di un fosso. Il povero Winnie aveva la testa chiusa dentro un sacco di plastica, siggilato con del nastro isolante.

Fortunatamente, dagli accertamenti veterinari, le condizioni di Winnie erano buone. Nonostante, la crudeltà di cui è stato vittima, il piccolo Winnie scodinzolava a tutti come il suo solito. Non aveva perso la fiducia nelle persone.

Tornando dalle vacanze in anticipo, la proprietaria si è subito precipitata a riprendere il suo amato compagno a 4zampe. “Sono stati senza cuore e crudel. Queste persone potrebbero ripetere lo stesso gesto con qualsiasi altro animale”, ha commentato la padrona di Winnie.

Una storia raccapricciante che porta ad interrogarsi sulla crudeltà di cui sono capaci alcuni individui. Il povero Winnie, forse in cerca di aiuto, si potrebbe essere avvicinato ai suoi aguzzini. Persone che in pochi secondi hanno approfittato dell’innocenza di una creatura. Com’è possibile che nel giro di pochi minuti, qualcuno sia capace di commettere questa efferatezza?

C.D.