Home Cronaca Crudeltà animali, ucciso cane a bastonate dopo lite tra vicini

Crudeltà animali, ucciso cane a bastonate dopo lite tra vicini

CONDIVIDI
periferia animali
Baracche in un quartiere periferico

Cane ucciso a bastonare perché disturbava il vicinato

Un drammatico episodio di cronaca di cui è stato vittima un cane. Sul caso stanno indagando le forze dell’ordine. Una persona sarebbe già stata denunciata con l’accusa di uccisione di animali.

Secondo quanto ricostruito dai quotidiano locali, l’uccisione dell’animale si sarebbe verificata dopo l’ennesima lite tra vicini. Siamo in un quartiere periferico di Cosenza dove nei pressi di una stazione di servizio Q8, ci sarebbero alcune baracche nelle quali vivrebbero due famiglie di etnia rom.

Dissapori e vecchi rancori tra le due famiglie hanno portato al gesto estremo. Infastiditi dall’abbaiare del cane, i membri di una delle due famiglie esasperati sono arrivati al culmine della follia. Al termine di una lite con i vicini, hanno presso a bastonate il cane, uccidendolo.

Animali vittime di crudeltà

Le vittime hanno raccontato di essersi barricate dentro casa a seguito delle minacce degli aggressori che hanno minacciato la famiglia armati di bastone. Quando i membri della famiglia sono riusciti ad uscire di casa hanno ritrovato il cane privo di vita, massacrato di botte nel cortile dell’abitazione.

Il corpo del cane è stato affidato alle autorità e sarà sottoposto ad una autopsia per stabilire le cause del decesso.

Casi di cronaca all’ordine del giorno. Cani vittime delle peggiori crudeltà, uccisi per motivi futili o in un raptus di rabbia. Spesso accade dopo liti con i vicini.

Leggi anche–> In preda a un raptus, lancia il suo cucciolo dal balcone

Cani o gatti uccisi con colpi di fucile nelle campagne, gettati dai balconi o presi a bastonate. Cani vittime degli stessi padroni come nel caso di un uomo che ha lanciato dal balcone il cucciolo del figlio dal settimo piano di un palazzo a Roma.

Leggi anche–>Lancia il cane dal 7° piano: nessuna condanna per l’uccisione del cane

Fatti che invitano a riflettere su quanto siano fragili gli animali che dipendono dall’uomo. Creature indifese che si fidano delle persone che possono trasformarsi nei loro aguzzini. Un comportamento che va condannato in quanto come più volte ribadito, chi maltratta o uccide un animale è pericoloso per la stessa società e può essere violento con bambini o donne. L’abbaiare del cane è un diritto.

C.D.