Home Cronaca Cuccioli fuggiti dal giardino di casa, trovati morti lungo i binari

Cuccioli fuggiti dal giardino di casa, trovati morti lungo i binari

CONDIVIDI

@Facebook/Serena Covre

Un triste epilogo dopo una fuga da “cuccioli”. Due rottweiler di nome Maya e Tyson di dieci mesi, erano scomparsi lo scorso 13 gennaio. I proprietari erano riusciti a mobilitare la rete, chiedendo massima condivisione dell’appello per ritrovarli.

I due cani erano stati avvistati nei giorni della loro fuga, nella zona in cui risiedevano i loro proprietari tra Santa Lucia e Santa Maria di Piave, frazione di San Donà, in provincia di Venezia e l’ultima volta qualcuno aveva segnalato la loro presenza nei pressi della zona della stazione di Ponte della Priula. Un luogo che si è rivelato fatale per i due cuccioli che sono stati trovati morti a distanza di quattro giorni. Con molte probabilità i due cani sono stati colpiti da un treno anche, nella notte tra la domenica e lunedì, anche se, come riportano i quotidiani locali, nessun macchinista ha segnalato la presenza dei cani sui binari.

Maya era cieca di un occhio e tendeva alla fuga, trascinandosi dietro il dolce Tyson che in un’altra occasione l’aveva riportata a casa. Il maschio forse consapevole dell’handicap della sua amica, tendeva a proteggerla, come hanno raccontato i proprietari dei due cani.

La polizia ferroviaria ha svolto degli accertamenti sulla dinamica del decesso dei due cani ma non sarà aperta un’inchiesta.

La padrona, addolorata, ha comunque tenuto a ringraziare tutti coloro che hanno contribuito ad aiutarla: “Un grazie immenso a tutte le persone che ci hanno aiutato”, ha scritto Serena Covre, evidentemente sconvolta per quanto accaduto, tanto da condividere una fotografia meravigliosa dei due cuccioli, felici, l’uno a fianco all’altro.

Si tratta di casi piuttosto frequenti che portano a riflettere sui pericoli per i nostri 4zampe e le attenzioni che dobbiamo avere per metterli in sicurezza. La fuga di un animale è considerata “omessa custodia” e si va incontro ad una sanzione amministrativa, una multa che può arrivare fino a 500 euro. Per molti si tratta di un’esagerazione ma quando ci troviamo di fronte a tragedie come la storia di Tyson e Maya, possiamo capire il significato di questa sanzione amministrativa. Purtroppo può capitare che un cane scappi ma è anche dovere del proprietario, in caso di fughe ripentine, di mettere in sicurezza il giardino ed evitare che il cane possa andare incontro a pericoli, provocare incidenti, essere investito o mordere una persona. Resta solo il dolore e l’amarezza per la perdita di questi due cuccioli un po’ vivaci e il senso di colpa dei proprietari che sarà difficile da cancellare, soprattutto quella sensazione di “non essere stati presenti nel momento del bisogno” e di non averli potuto proteggere.