Home Cronaca Cuccioli salvati in autostrada, ci hanno pensato degli operai Anas – FOTO

Cuccioli salvati in autostrada, ci hanno pensato degli operai Anas – FOTO

CONDIVIDI
cuccioli salvati
I cuccioli salvati con gli operai Anas in posa

Cuccioli salvati sul ciglio di un tratto dell’autostrada. Sono stati alcuni addetti ai lavori ad accorgersi degli animaletti.

L’Anas Società Autostrade fa sapere attraverso la sua pagina ufficiale su Twitter che alcuni operai hanno provveduto al salvataggio di alcuni cuccioli. I piccini hanno solo pochissimi giorni di età e qualcuno li ha lasciati lì all’interno di un fagottino. Il fatto è avvenuto al km 221 dell’Autostrada A2 Salerno-Reggio Calabria. Gli animaletti si trovavano ai bordi della carreggiata. Per fortuna i veicoli di passaggio non hanno causato loro ferite o peggio. Gli animaletti ce l’hanno fatta a sopravvivere a quella tremenda condizione e gli ‘uomini in giallo’ dell’Anas li hanno subito affidati al servizio veterinario, tempestivamente allertato per l’occasione. La stessa Anas ha ricordato che, qualora vengano avvistati animali randagi od in difficoltà sulla propria rete autostradale, occorre telefonare subito al Servizio Clienti al numero verde 800.841.148.

Cuccioli salvati, è successo ad altri cani negli ultimi tempi

Nelle scorse settimane, da inizio maggio, ci sono stati altri episodi simili di cani tratti in salvo dopo essersi ritrovati tra auto, camion e moto che sfrecciavano ad alta velocità a pochissimi centimetri di distanza. Il primo è avvenuto in Iran. Un cane si era riparato alla meno peggio accanto allo spartitraffico che divide le due lunghe corsie di una autostrada alle porte di Teheran. Un attivista animalista, che presta servizio in un canile situato nei pressi della Capitale iraniana, appena saputo del fatto si era subito precipitato in macchina per raggiungere il quattrozampe. Ed una volta essere riuscito a trovarlo, ha saputo far uso di tutto il sangue freddo di cui era dotato.

L’altro fatto simile si è verificato invece da tutt’altra parte, a Lima. Siamo in Perù. E qui, per recuperare un altro spaesato e spaventato cane, si è reso necessario fermare il traffico e far intervenire anche diversi uomini del servizio stradale locale. Uno di loro alla fine è riuscito a recuperare l’animale, conducendolo per le zampe anteriori all’esterno del percorso stradale.

A.P.